Notizie

  •  

    La differenza di Buriani

    30 Giugno, 2020
    “Il gioco del calcio fa parte della mia vita e non ho nessuna intenzione di ritirarmi a trentun anni “. Da quella domenica di novembre sono passati otto mesi. E Ruben Buriani adesso si ritrova seduto su una spiaggia dalle parti di Cervia, curvo sotto un greve fardello di speranze e ricordi. Non è solo:[...]

    Leggi

  •  

    La terapia di Bruno Conti

    21 Giugno, 2020
    E’ stato invitato a Europa – Resto del Mondo, il grande match dello stadio dei Cosmos di New York. Si giocherà sabato 7 agosto 1982. Programma perlomeno conturbante: viaggio in limousine e passeggiata sulla Madison Avenue bardata del tricolore della Little Italy. Poi  incontro col sindaco , quindi con Henry Kissinger poi con Gianni Agnelli[...]

    Leggi

  •  

    I pensieri di Mihajlovic

    27 Giugno, 2020
    “Sinisa, se tutti i serbi fossero come te, ci sarebbero meno problemi su questa terra”. Slobodan Milosevic adorava Mihajlovic, tanto da custodire in un cassetto una maglia del difensore, ai tempi dell’amata Stella Rossa. Adem Ljajic , invece, si porta dentro l’anima un parere sicuramente opposto a quello dell’ex presidente, vista la querelle su quell’inno che lui proprio[...]

    Leggi

  •  

    L’Heysel conseguenza di Roma-Liverpool

    29 Maggio, 2020
    29 maggio 1985, la tragedia dell’Heysel. Per cercare di capire il perchè dobbiamo tornare indietro di un anno e andare a Roma, alla finalissima di Coppa dei Campioni all’Olimpico tra i giallorossi e lo stesso Liverpool. All’Heysel  gli hooligans inglesi avevano tutta l’intenzione di creare disordini, scompiglio e arrivare allo scontro con gli italiani. Il motivo?[...]

    Leggi

  •  

    Storie di calcio: Pierino (Prati) la peste

    22 Giugno, 2020
    La leggenda di Pierino Prati sbocciò il 28 maggio 1969, al Santiago Bernabeu di Madrid, contro l’Ajax di Johann Cruijff: il Milan di Rocco conquistò la sua seconda coppa dei Campioni, e Prati firmò una storica tripletta. Mai nessuno, in seguito, è riuscito a eguagliarlo. Con la maglia rossonera vinse tutto, con l’Italia fu campione[...]

    Leggi

  •  

    Quando segnava Istvan Nyers, l’apolide

    18 Maggio, 2020
    Una persona che nella vita cambia nome per tre volte, non può che essere un agente sotto copertura. Lui era invece soltanto un calciatore. Anche se molto bravo. Anna La famiglia Nyers è originaria dell’Ungheria settentrionale a maggioranza rom (al confine con la Slovacchia). Ad inizio anni Venti è costretta ad emigrare: per alcuni gruppi[...]

    Leggi

In collaborazione con

© 2020 Il Nobile Calcio. Tutti i diritti riservati

1 2 4