Notizie

  •  

    Il ricordo di Puskás a 93 anni dalla nascita

    2 Aprile, 2020
    La sua figura mitica, incastonata tra la foschia della storia e della leggenda, è ancora oggi molto presente nel calcio spagnolo e mondiale Ferenç Puskas è nato a Budapest il 2 aprile 1927 e il suo cognome originale era Purzceld, di origine tedesca, ma fu trasformato in Puskás dopo la seconda guerra mondiale. Ha iniziato[...]

    Leggi

  •  

    L’avvento del nuovo Messi

    30 Marzo, 2020
    Qualche tempo fa leggevo sul giornale la clamorosa notizia che a Cittadella, in provincia di Padova, sono convinti di avere tra le mani un nuovo Lionel Messi. Si tratta di un calciatore in erba tredicenne, alto un metro e quarantacinque; uno dei sette adolescenti selezionati dal Real Madrid al termine dell’ultima tournèe effettuata in Italia.[...]

    Leggi

  •  

    Hakan Şükür, comunque un campione

    1 Aprile, 2020
    Ci sono voluti 10,8 secondi. Questo era tutto ciò di cui Hakan Şükür aveva bisogno per lanciarsi nella difesa sudcoreana e raggiungere l’obiettivo del terzo posto nella Coppa del Mondo del 2002. Tuttavia, nonostante quello della Turchia sia stato il gol più veloce mai segnato nella storia della Coppa del Mondo, era effettivamente arrivato in[...]

    Leggi

  •  

    Il riscatto dei messicani

    29 Marzo, 2020
    Pochissimi giocatori hanno unito un intero paese come Hugo Sánchez. Nel contempo ci sono stati pochi giocatori come la leggenda del Real Madrid. Quando dal Messico si trasferì in Spagna nel 1981, non pensava che avrebbe scritto le pagine più importanti e famose della sua storia calcistica. Gli atteggiamenti di superiorità del pubblico spagnolo verso[...]

    Leggi

  •  

    Per ora il record è il suo

    31 Marzo, 2020
    Pelè di gol in nazionale ne ha segnati 77. Ronaldo e Messi di reti sinora ne hanno mese a segno 99 e 70. Ali Daei. La carriera della leggenda iraniana è definita dai numeri. Dal 1993 fino al suo ritiro nel 2007, Daei ha messo a segno 109 gol, sorprendenti per il suo paese e[...]

    Leggi

  •  

    L’immortale dio greco di Lisbona

    28 Marzo, 2020
    Il mondo del calcio ricorda la Grecia per la sua caparbietà e prontezza nel cogliere l’attimo propizio,  nell’Euro 2004. Lo sforzo accorto e professionale di controllare il gioco, preservare un vantaggio, tenere il tempo e perfezionare quello che ora è noto come “anti-calcio” è stato notevole. Anche se alcuni lo consideravano brutto. Uno dei protagonisti[...]

    Leggi

In collaborazione con

© 2020 Il Nobile Calcio. Tutti i diritti riservati

1 2 98