Notizie

  •  

    Di mestiere faceva il calciatore, e il suo nome era Gigi Meroni

    Novembre 13, 2019
    Cercate le sue foto. Andate a scovare le immagini d’epoca. Guardatelo con la gallina con la quale andava a passeggio, per un breve periodo, e che lo seguiva come un cagnolino, anche al bar per l’aperitivo. Osservate gli occhiali. E i baffi, e il pizzetto. E poi senza. E la barba, e poi senza. Il taglio dei capelli.[...]

    Leggi

  •  

    Morire per un autogol al Mondiale

    Novembre 12, 2019
    «Gabriel Gomez non deve giocare, altrimenti faremo saltare in aria casa sua». Il fax anonimo ricevuto dalla Nazionale colombiana alla vigilia della seconda partita del Mondiale ’94 rende bene l’idea del clima che si respirava all’interno dello spogliatoio dei Cafeteros. Qualcuno, nel Paese, non aveva preso bene alcuni errori del centrocampista nella gara d’esordio persa contro la Romania e ne aveva chiesto «gentilmente»[...]

    Leggi

  •  

    Masinga, un mito di scorta

    Novembre 12, 2019
    Vivi per essere la meraviglia e l’ammirazione del tuo tempo. (W. Shakespeare) Indimenticabile sarà Phil Masinga perché con uno con un nome così non te lo scordi facilmente. Personalmente, non si scorda chi, dopo essere sceso in campo contro l’Inghilterra, punta di diamante dei Bafana Bafana, prende un aereo apposta per venire a giocare, e[...]

    Leggi

  •  

    Le dieci migliori bandiere di sempre

    Novembre 11, 2019
    L’ultimo addio, cronologicamente parlando, è stato quello di Francesco Totti. Er Pupone rimarrà nella storia della Roma per sempre. Ma vediamo chi sono le dieci migliori bandiere di sempre del calcio mondiale ad aver indossato per almeno vent’anni la medesima maglia. Un requisito che a malincuore mi costringe a lasciar fuori dall’elenco giocatori del calibro[...]

    Leggi

  •  

    Gaetano Scirea: uomo e giocatore straordinario

    Novembre 11, 2019
    Quando penso chi possa essere additato come esempio del calcio nostrano per le giovani generazioni non ho alcun dubbio a riguardo: Gaetano Scirea. Un fuoriclasse raro, inarrivabile, che colloco nell’olimpo del calcio italiano a fianco degli altri due “liberi” per antonomasia, Giacinto Facchetti e Franco Baresi. Ma come uomo, non me ne voglia nessuno, lo[...]

    Leggi

  •  

    Un omicidio di calcio

    Novembre 6, 2019
    Alessandro D’Andrea è un ragazzino di quasi quattordici anni che sta tornando a casa dalla partita. Gioca col Biadene, nel trevigiano. Lo ferma l’allenatore di un’altra squadra giovanile, la Fulgor. “Sei D’Andrea?”  “Sì”. “Ti ho visto giocare. Sei bravo. Vuoi disputare un torneo con la mia squadra, la Fulgor ?”  “Ma io sono del Biadene[...]

    Leggi

In collaborazione con

© 2018 Il nobile Calcio di Provincia. Tutti i diritti riservati

1 2 21