Notizie

  •  

    La triste redenzione della Colombia al Monumental

    Gennaio 24, 2020
    Il 5 settembre 1993 a Buenos Aires le temperature sono vicine allo zero e tira un vento fortissimo. Un vento che porta cattivi presagi, si potrebbe dire a posteriori, o semplicemente un vento che pare un’illusione per gli spettatori che stanno per recarsi allo stadio. Al Monumental Argentina e Colombia si giocano il primo posto[...]

    Leggi

  •  

    L’Unionistas e la sfida piena di sentimento

    Gennaio 24, 2020
    Copa del Rey. Copa del Rey. La sfida più impari e sentimentale vive a Salamanca, dove l’Unionistas ha solo sei anni di vita e affronta la squadra delle 13 Coppe dei Campioni e dei 33 titoli in Spagna. La partita si gioca in un piccolo stadio da 4mila posti, Las Pistas, perché l’Unionistas ha respinto[...]

    Leggi

  •  

    Gianni Comandini: l’eroe di una calda serata di maggio

    Gennaio 24, 2020
    In quell’estate del 2000, le temperature rossonere aumentarono per il prestigioso acquisto di Redondo, fresco campione d’Europa con il Real Madrid e calciatore tecnicamente di assoluto livello. Sì, poi c’erano stati (tra gli altri) i vari Roque Júnior, il dimenticabile Dražen Brnčić, Dida o la meteora Júlio César, ma nella stessa sessione di mercato arrivò[...]

    Leggi

  •  

    L’epoca d’oro dei Puledri di Prussia

    Gennaio 22, 2020
    Fondata nel 1900, il nome della squadra deriva dal nome latino della Prussia, ovvero lo stato in cui si venne eretta la città di Mönchengladbach. Ancora oggi vengono chiamati i prussiani (die Borussen) in alcuni quartieri. Quando la Prussia nella Prima Guerra Mondiale venne annessa alla Germania, il Borussia nel 1920 partecipò al campionato tedesco – il[...]

    Leggi

  •  

    Prova del 9 per Pietro Anastasi

    Gennaio 24, 2020
    Ho ancora impresso nella mente un gol di quel 4 febbraio del 1968, quando la squadra del Varese di Bruno Arcari travolse nello stadio amico la Juventus di Herberto Herrera con una clamorosa cinquina. La tripletta la siglò un giovane centravanti siciliano ventenne che salì così alla ribalta di ogni cronaca sportiva. Io ero allora[...]

    Leggi

  •  

    Il fútbol venezuelano nato dalle province italiane

    Gennaio 22, 2020
    Una crisi, quella nel Paese sudamericano, che riguarda anche l’Italia, in particolare i connazionali che risiedono lì e che rappresentano una buona fetta della popolazione stimabile in 500 mila unità. Una comunità cresciuta dopo la seconda guerra mondiale e che ha usato il calcio come elemento di unione per rinsaldare un popolo emigrato dall’altra parte dell’Oceano Atlantico. Il calcio venezuelano deve moltissimo[...]

    Leggi

In collaborazione con

© 2020 Il Nobile Calcio. Tutti i diritti riservati

1 2 24