Notizie

  •  

    L’Unionistas e la sfida piena di sentimento

    Gennaio 24, 2020
    Copa del Rey. Copa del Rey. La sfida più impari e sentimentale vive a Salamanca, dove l’Unionistas ha solo sei anni di vita e affronta la squadra delle 13 Coppe dei Campioni e dei 33 titoli in Spagna. La partita si gioca in un piccolo stadio da 4mila posti, Las Pistas, perché l’Unionistas ha respinto[...]

    Leggi

  •  

    Camataru. Fu vera gloria?

    Gennaio 18, 2020
    Nel calcio poco televisivo e molto casereccio del dopoguerra la voglia di confrontarsi superando i confini era forte. Non a caso negli anni ’50 nacquero le coppe per club e nel 1960 esordì il campionato europeo per squadre nazionali. Anche la voglia di paragoni individuali faceva breccia: in questo, probabilmente, oltre al campanilismo molto pesava[...]

    Leggi

  •  

    L’epoca d’oro dei Puledri di Prussia

    Gennaio 22, 2020
    Fondata nel 1900, il nome della squadra deriva dal nome latino della Prussia, ovvero lo stato in cui si venne eretta la città di Mönchengladbach. Ancora oggi vengono chiamati i prussiani (die Borussen) in alcuni quartieri. Quando la Prussia nella Prima Guerra Mondiale venne annessa alla Germania, il Borussia nel 1920 partecipò al campionato tedesco – il[...]

    Leggi

  •  

    Zoltan Toth , portiere in fuga

    Gennaio 16, 2020
    “Ragazzi, abbiamo detto di giocare la palla veloce. Loro non sono al nostro livello di preparazione. Quindi correte e fate correre la palla”. “Mister, c’è un problema: guardi che manca Zoltan”. “Finiamola con questi scherzi e queste cazzate”. “Guardi che non c’è per davvero”. E’ il torneo Carranza, nella città di Cadice, che inizia sabato[...]

    Leggi

  •  

    Tresòr, l’eccezione

    Gennaio 20, 2020
    “C’è gente che mi fa domande soltanto su quella partita. Come se avessi giocato solo quella”. A Siviglia, ovviamente. Quella sera. Per chi vince, c’è la finale. Platini gira intorno a Briegel e conquista un piazzato. Batte Giresse in mezzo: “Quando attaccavamo, io andavo spesso avanti. Mi stava marcando Hrubesch, che era più grosso di[...]

    Leggi

  •  

    La squadra che doveva vincere sempre. Anche con l’inganno

    Gennaio 14, 2020
    Ddr, ossia Deutsche Demokratische Republik, anima orientale di una Germania ormai divisa e anima occidentale del blocco sovietico. 22 marzo 1986, Lipsia, città che oggi deve la sua fama calcistica alla Red Bull mentre all’epoca era soprattutto la casa della Lokomotive, corrispettivo teutonico delle sovietiche Lokomotiv. In un tutto esaurito Bruno-Plache-Stadion va in scena il[...]

    Leggi

In collaborazione con

© 2020 Il Nobile Calcio. Tutti i diritti riservati

1 2 6