Notizie

  •  

    Marco Cacciatori centravanti invisibile

    Maggio 16, 2019
    “I migliori calciatori che ho allenato si chiamano Lothar Matthaus e Marco Cacciatori“ Corrado Orrico. Centravanti completo. Predilezione per il sinistro e il colpo di testa, gradevole movimento senza palla. Esibisce fisico importante con le spalle un po’ ricurve ma funzionali, in quanto frutto di una spontanea inclinazione. E sembra conoscere ogni traiettoria, ogni svolta[...]

    Leggi

  •  

    Il colpo di scena che portò Paolo Rossi al Perugia

    Maggio 4, 2019
    Estate 1979: Paolo Rossi è il giocatore simbolo della Nazionale di Bearzot che l’anno prima aveva entusiasmato al Mondiale argentino, ma è soprattutto un problema per il Vicenza di Giussy Farina che l’anno prima lo aveva riscattato battendo la Juventus alle buste con un’offerta clamorosa, che aveva dato a Pablito la valutazione di oltre 5[...]

    Leggi

  •  

    Calcio, quando il Perugia del 1975-’76 fu sospettato di terrorismo

    Aprile 30, 2019
    Storia di calcio, di presunto terrorismo, di baffi sospetti e di una bomba fortunatamente inesistente. E’ la vicenda che vide protagonista il Perugia dei Miracoli, la squadra umbra che a metà anni Settanta raggiunse per la prima volta la serie A e arrivò poco dopo a sfiorare lo scudetto terminando, da imbattuto, il campionato 1978-’79[...]

    Leggi

  •  

    Marcello Grassi, un grande portiere negli anni Settanta e Ottanta

    Aprile 29, 2019
    Il gol e il portiere: il fine e il mezzo posto per non raggiungerlo. Il calcio vive il suo momento clou nel momento in cui l’estremo difensore, l’ultimo baluardo capitola. Dura la vita di quelli che si ritrovano a difendere i pali di una porta: i portieri, per il ruolo che occupano in campo vengono[...]

    Leggi

  •  

    Saadi Gheddafi da meteora del calcio a prigioniero politico

    Marzo 4, 2019
    Alla fine del secolo scorso, c’è stato uno spettro libico che si aggirava per l’Europa, Saadi Gheddafi. L’allora trentenne rampollo della squadra-famiglia del colonnello Muhammar, tesserato dal Perugia stabilì un primato forse insuperabile: «il primo “non-calciatore” dopato». Il suo allenatore, Serse Cosmi, lo aveva utilizzato solo in amichevoli in campi improbabili, tipo Osteria del Gatto,[...]

    Leggi

  •  

    Curi e Sollier: gli anni Settanta devono molto al Perugia

    Febbraio 22, 2019
    Gli anni Settanta calcistici, devono molto a Perugia. Perché è da quel cuore d’Italia che sono venute tante delle immagini pallonare del decennio di piombo, a partire da Paolo Sollier, calciatore proletario, che in maglia rossa saluta a pugno chiuso la curva laziale di eterna fede fascista. E poi la fotografia di Renato Curi buttato[...]

    Leggi

In collaborazione con

© 2018 Il nobile Calcio di Provincia. Tutti i diritti riservati

1 2