Notizie

  •  

    Il gol più bello Baggio lo mise a segno con il Brescia. Contro la sua ex Juve

    Gennaio 7, 2020
    Roberto Baggio è stato uno dei talenti più puri del nostro calcio, forse il più puro. Uno che se fosse una carta da gioco verrebbe inserito nel mazzo degli immortali, insieme a Rivera, Mazzola, Del Piero, Totti. Estendendo il discorso anche ai campioni stranieri di ogni tempo, il campione di Caldogno, nella prima parte della[...]

    Leggi

  •  

    Una storia d’amore, gol e botte : Giorgio Ferrara

    Dicembre 16, 2019
    Non cerca alibi quando è il momento di fare l’inventario di una carriera. Pronto a tirarne fuori tutti i passaggi cruciali, molti dolorosi. Ancora perdutamente innamorato del calcio, anche se non lo dice. Perché è fatto così. La sua storia apparentemente è solo un patchwork di maglie, città, partite, promozioni e retrocessioni, compagni di squadra[...]

    Leggi

  •  

    Il vero ribelle del calcio italiano: 40 sigarette, whisky, pistole. E il paragone con Best

    Dicembre 29, 2019
    Gianfranco Zigoni, splendido anarchico del calcio. Il George Best italiano. Ha giocato nella Juventus, nel Genoa, nella Roma, nel Verona, nel Brescia e poi ha chiuso nel Piavon.Con la Juve ha vinto uno scudetto, giocando poco però.  In compenso il giorno della “Fatal Verona” lui c’era: nel 5-3 del Verona al Milan che ai rossoneri costò lo scudetto del 1973, Zigo[...]

    Leggi

  •  

    Giuliano Giorgi e la sua lotta contro la cocaina

    Dicembre 9, 2019
    Quella domenica era stata diversa: la fanfara dei bersaglieri della Franciacorta, la sfilata delle biciclette d’epoca, due gruppi di majorettes con il repertorio migliore, gli striscioni e le bandiere di trentadue club di tifosi. Tutti sulla pista d’atletica dello stadio Rigamonti di Brescia. La festa alla discoteca Florida c’era già stata dopo la gara di[...]

    Leggi

  •  

    Quando il Brescia era una succursale della Romania

    Dicembre 28, 2019
    Fine anni Ottanta, Euro ’88, anni Novanta, Italia ’90, Serie A, Euro ’92, Serie B, Romania. Ciò potrebbe sembrare un quiz, un indovinello o un cruciverba, ma un significato invece ce l’ha. Lucescu, Sabau, Lupu, Raducioiu, Hagi. Cinque nomi, cinque storie sportive differenti, cinque ruoli diversi, due comuni denominatori: il Brescia e la Romania. Brillante[...]

    Leggi

  •  

    Pasquale Bruno promise a Raducioiu di rompergli una gamba. Lo fece per davvero

    Settembre 4, 2019
    Torino-Brescia, 7 Febbraio 1993. Sul finire del primo tempo, il difensore del Toro Pasquale Bruno entra duro, durissimo su Florin Raducioiu, guizzante punta delle Rondinelle. Il centravanti romeno viene portato fuori dagli spogliatoi a braccia, con un taglio profondo sino all’osso, dalla tibia al tallone. Una ferita poi suturata con 9 punti. «Bruno ha mantenuto[...]

    Leggi

In collaborazione con

© 2020 Il Nobile Calcio. Tutti i diritti riservati

1 2 3