Notizie

  •  

    Una storia d’amore, gol e botte : Giorgio Ferrara

    16 Dicembre, 2019
    Non cerca alibi quando è il momento di fare l’inventario di una carriera. Pronto a tirarne fuori tutti i passaggi cruciali, molti dolorosi. Ancora perdutamente innamorato del calcio, anche se non lo dice. Perché è fatto così. La sua storia apparentemente è solo un patchwork di maglie, città, partite, promozioni e retrocessioni, compagni di squadra[...]

    Leggi

  •  

    “Voglio vederlo all’opera, i portoghesi che conosco sono quelli che entrano allo stadio senza pagare il biglietto”

    18 Luglio, 2019
    Estate 1998. Il Mondiale degli Azzurri di Cesare Maldini si stampa sulla traversa di Gigi Di Biagio. L’Italia esce ai rigori nei quarti di finale contro i padroni di casa della Francia. Quello è l’anno indimenticabile di Marco Pantani che si aggiudica Giro d’Italia e Tour de France. Nel frattempo, a maggio, il Parlamento Europeo[...]

    Leggi

  •  

    Favero, l’operaio che fermò Maradona

    18 Ottobre, 2019
    La Juve l’aveva preso dall’Avellino per sostituire Claudio Gentile, un compito tutt’altro che facile per Luciano Favero, detto Baffo per quei mustacchi imperiosi che ha portato per tutta una carriera partita da “operaio” del pallone e che l’avrebbe poi condotto a vincere con la maglia bianconera dal 1984 al 1989, uno scudetto, una Coppa dei Campioni,[...]

    Leggi

  •  

    Il Commenda gli disse: “Prima ti tagli i capelli, poi discutiamo, all’Avellino non c’è stato mai posto per i capelloni”

    1 Luglio, 2019
    L’epilogo della stagione 1995-’96 non è stato ancora digerito, la retrocessione, in terza serie, brucia ancora. Sibilia, dopo tutto, non molla presa e, ai nastri della stagione 1996-’97, attua una campagna acquisti faraonica, con gli arrivi dei vari Guidoni, Radice, Giorgio, Menolascina e D’Ainzara. Dopo le prime amichevoli estive, però, i problemi, per Zoratti, sorgono[...]

    Leggi

  •  

    Quando un solo gol ti rende immortale

    20 Settembre, 2019
    Quando un gol cambia la storia. “Sciaccaluga nel mezzo, tutto il Pisa all’indietro, Siena in avanti. Il fischio dell’arbitro… Sciaccaluga… la parabola… Voria e goooooooool”. La telecronaca di Gigi Rossetti, a sentire tutta la sua passionalità, mette i brividi ancora oggi, anche a chi non è tifoso del Siena. Ecco la motivazione perchè quel calcio[...]

    Leggi

  •  

    Vinicio, un’intera vita a ruggire. Proprio come ‘O lione

    28 Giugno, 2019
    “Dona” Orozina non ama soltanto l’insegnamento delle materie d’obbligo alle elementari di Belo Horizonte, ama anche il calcio, e quei cinque ragazzini che vede al termine delle lezioni contendersi una piccola palla di gomma, nel cortile della scuola, la mandano in sollucchero. Perché ogni giorno migliorano i “fondamentali”, imparano a dribblare e, uno, in particolare,[...]

    Leggi

In collaborazione con

© 2020 Il Nobile Calcio. Tutti i diritti riservati