Notizie

  •  

    Doveva rappresentare la risposta biancoceleste a Falcao, finì all’Avellino

    12 Gennaio, 2020
    Estate 1985. Il mondo del calcio è ancora sconvolto dalla tragedia che allo Stadio Heysel di Bruxelles, il 29 maggio, prima dell’inizio della finale di Coppa dei Campioni tra Juventus e Liverpool, ha visto morire 39 tifosi italiani. Il Campionato è appena stato vinto dal sorprendente Verona di Osvaldo Bagnoli. Sarà, questo, l’unico Scudetto nella[...]

    Leggi

  •  

    La prima vittoria dell’Avellino in Serie A fu a Verona

    1 Gennaio, 2020
    Ripercorriamo la prima storica vittoria dell’Avellino in Serie A. Sono trascorsi, infatti, esattamente 40 anni, da quel 18 febbraio 1979, quando l’Avellino ottenne la sua storica prima vittoria in trasferta nel massimo campionato italiano. I Lupi di Rino Marchesi diedero una grande svolta alla corsa per la salvezza, superando il Verona che si giocava le[...]

    Leggi

  •  

    L’uomo della bicicletta. A Palermo ti chiedevano: “U sa fari a Chimenti ?”

    11 Gennaio, 2020
    Nato a Bari il 9 dicembre del 1953, Vito Chimenti debutta in serie C con il Matera nella stagione 1972-’73. Dopo una breve apparizione nella Lazio ed un’altro paio di campionati in C a Lecco e Salerno, l’attaccante trova la sua consacrazione in serie B con la maglia del Palermo nella 1977-’78. L’aspetto tozzo, un[...]

    Leggi

  •  

    Una storia d’amore, gol e botte : Giorgio Ferrara

    16 Dicembre, 2019
    Non cerca alibi quando è il momento di fare l’inventario di una carriera. Pronto a tirarne fuori tutti i passaggi cruciali, molti dolorosi. Ancora perdutamente innamorato del calcio, anche se non lo dice. Perché è fatto così. La sua storia apparentemente è solo un patchwork di maglie, città, partite, promozioni e retrocessioni, compagni di squadra[...]

    Leggi

  •  

    Ad Avellino Ramon Diaz trovò il suo Sudamerica

    11 Gennaio, 2020
    Pochi giorni fa il Corriere dello Sport ha dedicato due pagine intere a Ramon Angel Diaz, attaccante argentino, che ad Avellino conoscono benissimo. Tre stagioni superbe in Irpinia, che rilanciarono il “puntero triste”, fatto fuori dal Napoli, non per incapacità, ma per problemi ambientali. Napoli che fu la prima piazza italiana dell’attaccante dopo la sua[...]

    Leggi

  •  

    Favero, l’operaio che fermò Maradona

    18 Ottobre, 2019
    La Juve l’aveva preso dall’Avellino per sostituire Claudio Gentile, un compito tutt’altro che facile per Luciano Favero, detto Baffo per quei mustacchi imperiosi che ha portato per tutta una carriera partita da “operaio” del pallone e che l’avrebbe poi condotto a vincere con la maglia bianconera dal 1984 al 1989, uno scudetto, una Coppa dei Campioni,[...]

    Leggi

In collaborazione con

© 2020 Il Nobile Calcio. Tutti i diritti riservati

1 2 3