Notizie

  •  

    Alcuni giorni della vita di Kempes

    25 Luglio, 2020
    Sono le tredici e dieci del 26 giugno 1978, ora di Buenos Aires. La notte prima, i festeggiamenti per la vittoria dei Mondiali di calcio, da parte dell’Argentina, hanno inebriato tutto il paese. Nelle stanze del ritiro dei campioni, c’è ancora grandissima euforia, tutti sono contenti, tutti sono pronti a ricevere le medaglie e gli[...]

    Leggi

  •  

    L’uomo che ha rinunciato ad essere il Grande Capitano

    30 Maggio, 2020
    Quel giorno per lui è stato un dolore in lontananza. Un colpo di stato che divenne un duro colpo per l’anima. Nell’oscurità che stava emergendo, c’era uno spazio per una macchia di magia: René Houseman aveva già dimostrato, nell’Huracán del 1973, che aveva tutto per diventare un paradigma dell’ala destra. Esplosione, pura abilità, fantasia e,[...]

    Leggi

  •  

    Cronaca di un Mundial

    26 Giugno, 2020
    Dopo quarantotto anni dall’inizio della massima manifestazione internazionale di calcio, la Coppa della Fifa sbarca all’aeroporto di Ezeiza, come ad un approdo naturale, immancabile nella terra che tanto ha dato di sé allo “spettacolo più grande del mondo”. Nel passato la federazione argentina aveva tentato più volte di ottenere l’organizzazione della Coppa del Mondo, ricevendo[...]

    Leggi

  •  

    I pali listati di nero al Mondiale del 1978

    3 Giugno, 2020
    La Coppa del mondo che si giocò in Argentina, nel 1978, è ricordata all’unanimità come una delle più controverse di sempre – o, quantomeno, del Dopoguerra. La ragione è semplice e drammatica: dal marzo 1976 il Paese, dopo il colpo di stato che depose Isabelita Perón, era governato da una giunta militare sanguinaria, guidata dal[...]

    Leggi

In collaborazione con

© 2020 Il Nobile Calcio. Tutti i diritti riservati