Notizie

  •  

    Sfide che hanno fatto epoca

    3 Luglio, 2020
    «Attraversarono Piazza Vittorio, sterminata nelle ombre della sera. Già parlavano di football. Emilio, naturalmente, era per la Juventus, la squadra dei gentlemen, dei pionieri dell’industria, dei gesuiti, dei benpensanti, di chi aveva fatto il liceo: dei borghesi ricchi. Giraudo, altrettanto naturalmente era per il Toro, la squadra degli operai, degli immigrati dai vicini paesi o[...]

    Leggi

  •  

    Il derby e le mitragliatrici

    8 Maggio, 2020
    Adesso la partita era terminata. Per fortuna. La Juventus Cisitalia aveva battuto il Torino Fiat per 3-1. Ma il risultato della stracittadina non importava granché. Gli spiccioli di folla, rimasti con coraggio sugli spalti fino all’ ultimo secondo, imboccarono le uscite. E tirarono un respiro di sollievo. La pelle stavolta era salva, questo contava. Allora,[...]

    Leggi

  •  

    Divisi a tavola

    27 Giugno, 2020
    La rifondazione azzurra parte da quell’inverno argentino del 1978. In panchina c’è Enzo Bearzot. Con Fulvio Bernardini prima e da solo poi, ha caricato la sua pipa e tolto la muffa alla Nazionale. In Argentina c’è la dittatura, i baffoni del generale Videla invadono le tribune del Monumental di Buenos Aires… I sudamericani arrivano in[...]

    Leggi

  •  

    Più a sinistra del partito comunista

    8 Maggio, 2020
    Essere del Torino non è una forma di ribellione fine a se stessa. Forse non è nemmeno una forma di ribellione vera e propria, forse è essere del Torino vuol dire essere del Torino e basta. Oggi ci appare come un atto ostinato e contrario perché mezza Italia tifa l’altra squadra torinese, ma non è affatto così.[...]

    Leggi

  •  

    Le “animalie” di Carlin

    21 Maggio, 2020
    10 ottobre 1928. Come ogni settimana il Guerin Sportivo è in edicola con una prima pagina stranamente popolata da figura allegoriche ed animali abbinati alle squadre partecipanti al campionato di Divisione Nazionale, l’ultimo prima della nascita del girone unico nazionale. Carlo Bergoglio, ovvero il mitico Carlin, disegnatore e maestro di satira ed ironia, firma l’articolo[...]

    Leggi

  •  

    Il Torino e l’aggettivo “grande”

    4 Maggio, 2020
    “I campioni d’Italia. Bàcigàlupo V., Ball…”, legge un bambino, come ipnotizzato dalla lapide che commemora il Grande Torino, scomparso a Superga il 4 maggio del 1949. Il piccolo sta imparando cos’è il Toro. E suo nonno sta cercando di spiegarglielo. “Sta’ tranquillo, il tuo è un errore comune. Anzi, è già tanto che ti sia[...]

    Leggi

In collaborazione con

© 2020 Il Nobile Calcio. Tutti i diritti riservati

1 2 4