Notizie

  •  

    Sardei, Anzolin e quei due gol di troppo

    Luglio 8, 2019
    Se andiamo a sfogliare i vecchi album di figurine Panini nelle diverse annate, possiamo scoprire che le storie dei giocatori del secolo scorso spesso si sono incrociate nei vari stadi. A volte lo possiamo capire ammirando le foto ufficiali delle formazioni, oppure esaminando le istantanee delle azioni di gioco scattate da fotoreporter accreditati sul campo[...]

    Leggi

  •  

    Lauro Toneatto era uno che ti forniva l’idea di essere una sorta di sergente maggiore dei marines

    Giugno 20, 2019
    Un bulldozer di nome Lauro. Ecco cos’era Lauro Toneatto, una carriera modesta da calciatore negli anni Cinquanta-Sessanta, molto più luminosa da allenatore, morto nel 2010 nella sua casa di Siena all’età di 77 anni. Lauro Toneatto era uno che non si fermava davanti a niente e che ti forniva l’idea di essere una sorta di[...]

    Leggi

  •  

    Lo svedese Ekström è quei gol a Fiorentina e Juve. Empoli lo ama ancora oggi

    Giugno 14, 2019
    Ala sinistra, nato a Örgryte in Svezia nel 1965, Johnny Ekström ha ottenuto la ribalta internazionale nell’ IFK Göteborg. Nel 1986 anche lui sbarca nel campionato italiano, esattamente all’Empoli. «Tatticamente si adatta alle caratteristiche della squadra. Non ci saranno problemi dal punto di vista ambientale: è giovane e non è ancora un campione famoso»  disse[...]

    Leggi

  •  

    Paolo Futre, il genietto che fece tappa anche a Reggio Emilia

    Maggio 25, 2019
    Il campione venuto dal dolore andò incontro al suo destino sbagliato dopo una finta sulla fascia e un tunnel a un mestierante sconosciuto, il terzino Pedroni Alessandro di Orzinuovi. Due ore dopo la diagnosi era: lacerazione al tendine rotuleo del ginocchio destro.  La Reggiana in campo il 21 novembre 1993 con la Cremonese. In piedi[...]

    Leggi

  •  

    Totò De Falco, Trieste non dimentica

    Marzo 20, 2019
    Nel calcio di strada, dove le regole sono diverse da quello che si gioca nel rettangolo verde, c’è un ruolo imprescindibile. Così come il portiere era, di solito, il più scarso del gruppo, il più ganzo (e pigro) di tutti faceva ‘o ‘mpustatore. In italiano, letteralmente, si dovrebbe tradurre “impostatore”. Ma non sarebbe il regista,[...]

    Leggi

  •  

    Un gol che ha cambiato la sua carriera

    Febbraio 28, 2019
    Alessandria-Reggiana del 1975. Spareggio per rimanere in serie B giocato allo stadio “San Siro” di Milano. Alla fine vincono gli emiliani per 2-1, grazie al gol decisivo di Sileno Passalacqua . Dopo quella rete, Passalacqua divenne un autentico idolo, tanto che ancora oggi viene ricordato con affetto e ammirazione. Gli hanno anche dedicato un murales.[...]

    Leggi

In collaborazione con

© 2018 Il nobile Calcio di Provincia. Tutti i diritti riservati