Paolo Futre, il genietto che fece tappa anche a Reggio Emilia

Paolo Futre, il genietto che fece tappa anche a Reggio Emilia

Il campione venuto dal dolore andò incontro al suo destino sbagliato dopo una finta sulla fascia e un tunnel a un mestierante sconosciuto, il terzino Pedroni Alessandro di Orzinuovi. Due ore dopo la diagnosi era: lacerazione al tendine rotuleo del ginocchio destro. ...
Il giocatore che nella Juve non divenne mai titolare

Il giocatore che nella Juve non divenne mai titolare

Lo scorso dicembre, all’età di 77 anni, ci ha lasciati Giovanni Sacco. Era stato un calciatore, giocò anche con la Juventus con cui vinse uno scudetto e una Coppa Italia. Era ricoverato in ospedale da quasi un mese, aveva contratto il Covid-19. Militò anche con...
Più forte di Mancini

Più forte di Mancini

Quando l’estate finisce, forse, Marco dà un’occhiata distratta ai giornali e ricorda i suoi tempi: ricorda gli esordi, ricorda il suo nome su quelle pagine, ricorda le estati delle grandi attese e quelle delle delusioni. O forse no, forse al pallone...
Con il numero 10 di Platini

Con il numero 10 di Platini

Oggi si direbbe tuttocampista poliedrico, ma ai suoi tempi Gigi De Agostini era definito un eclettico tuttofare. Perchè poteva giocare terzino, mediano, mezzala. In realtà quello di terzino di spinta – o fluidificante, come si diceva all’epoca – era il suo ruolo...