Il gabbiano, questo era il suo soprannome

Il gabbiano, questo era il suo soprannome

Gennaro Rambone è stato un autentico giramondo che, partendo dalla sua Napoli, ha allenato e giocato in squadre di mezza Italia dalla Serie A ai campionati minori. Il gabbiano, questo era il suo soprannome, è addirittura volato anche per un breve periodo all’estero,...
Il bohémien che viveva a 120 all’ora

Il bohémien che viveva a 120 all’ora

Baka Slišković, un bohémien che viveva a 120 all’ora: ha rifiutato la Stella Rossa e una villa a Dedinja, non gli interessava la nazionale Blaž Baka Slišković era un genio del calcio. Era un virtuoso, un creatore che poteva fare tutto ciò che gli altri non...
Un gangster dell’area di rigore che non va d’accordo con nessuno

Un gangster dell’area di rigore che non va d’accordo con nessuno

Là dove l’Europa è ancora viva e vegeta, lì è cominciata la sua storia. In quel porto dove i berberi incontrano gli shardana, nelle bettole fumose in cui i galli stringono le mani ai corsi mentre i greci fumano oppio afghano, là dove i baschi se le suonano di santa...
Steve Mokone: l’attaccante che ha infranto la barriera dell’apartheid

Steve Mokone: l’attaccante che ha infranto la barriera dell’apartheid

Al primo calciatore nero sudafricano a giocare in Europa, è stato detto che ogni volta che avesse segnato sarebbe stato per la causa dell’indipendenza. Quando Steve Mokone arrivò al Coventry City nel 1955, era probabilmente l’acquisto più atteso della loro...
Arrotondava il suo stipendio di calciatore con quello di camionista

Arrotondava il suo stipendio di calciatore con quello di camionista

Roberto Luis La Paz Tra leggenda e mistero, un calciatore uruguaiano del Peñarol arrivò in un piroscafo al porto di Napoli nel 1947. Si chiamava Roberto Luis La Paz, classe 1919, era diretto a Frattamaggiore per giocare in serie C con la locale squadra della Frattese....