Notizie

  •  

    Alcuni giorni della vita di Kempes

    Luglio 25, 2020
    Sono le tredici e dieci del 26 giugno 1978, ora di Buenos Aires. La notte prima, i festeggiamenti per la vittoria dei Mondiali di calcio, da parte dell’Argentina, hanno inebriato tutto il paese. Nelle stanze del ritiro dei campioni, c’è ancora grandissima euforia, tutti sono contenti, tutti sono pronti a ricevere le medaglie e gli[...]

    Leggi

  •  

    Suurbier, leggenda del calcio olandese

    Luglio 13, 2020
    Il difensore dell’Olanda e dell’Ajax Wim Suurbier, un giocatore chiave della squadra Orange degli anni ’70 che si è esibita in due finali di Coppa del Mondo, è morto all’età di 75 anni. Suurbier, che ha vinto tre Coppe dei Campioni con il leggendario squadrone dell’Ajax, era stato colpito da un’emorragia cerebrale ad aprile. Un[...]

    Leggi

  •  

    Krol era un ambidestro

    Luglio 17, 2020
    Scrive Francesco Corvino nell’articolo dal titolo “Ruud Krol, biografia dell’olandese che giocò nel Napoli”... Ruud Krol, difensore dell’Olanda di Cruijff, vicino per ben due volte a vincere un mondiale ed eletto il miglior straniero della serie A nel 1980-’81, nella stagione dell’apertura delle frontiere (fino a quel momento non potevano essere acquistati stranieri da parte[...]

    Leggi

  •  

    Vi ricordate Ardiles?

    Luglio 10, 2020
    Ossie per tutti, era un vero numero uno, capace di duettare con Kempes nel 1978 e con Maradona nel 1982, capace di trascinare il Tottenham al trionfo di Wembley nella Fa Cup 1981, vinta sul Manchester City: fu quel giorno che nacque la canzone Ossie’s Dream, il sogno di Ossie, cantato dai giocatori del Tottenham.[...]

    Leggi

  •  

    Il petto bagnato e il numero 5

    Luglio 14, 2020
    Il tempo è passato. Non saprei dire se in fretta o lentamente, però è passato. E io non ho mai smesso di essere orgoglioso di quel Mundial, di quella vittoria davanti alla nostra gente. Dite quello che volete. Ho giocato tre Mondiali, ma in Argentina fu un’altra cosa. Eravamo 25 milioni di persone contro tutto[...]

    Leggi

  •  

    Divisi a tavola

    Giugno 27, 2020
    La rifondazione azzurra parte da quell’inverno argentino del 1978. In panchina c’è Enzo Bearzot. Con Fulvio Bernardini prima e da solo poi, ha caricato la sua pipa e tolto la muffa alla Nazionale. In Argentina c’è la dittatura, i baffoni del generale Videla invadono le tribune del Monumental di Buenos Aires… I sudamericani arrivano in[...]

    Leggi

In collaborazione con

© 2020 Il Nobile Calcio. Tutti i diritti riservati

1 2 3