Notizie

  •  

    Divisi a tavola

    27 Giugno, 2020
    La rifondazione azzurra parte da quell’inverno argentino del 1978. In panchina c’è Enzo Bearzot. Con Fulvio Bernardini prima e da solo poi, ha caricato la sua pipa e tolto la muffa alla Nazionale. In Argentina c’è la dittatura, i baffoni del generale Videla invadono le tribune del Monumental di Buenos Aires… I sudamericani arrivano in[...]

    Leggi

  •  

    Campioni del mondo

    25 Giugno, 2020
    25 giugno 1978, tutto il mondo era collegato con lo stadio Monumental di Buenos Aires per la finalissima del Mundial. Al di là del fatto che il regime di Videla fece di tutto per vincere quella Coppa, quell’Argentina era una grandissima nazionale. Vediamo di tracciare i profili di quei protagonisti, incominciando dal commissario tecnico. Luis[...]

    Leggi

  •  

    Cronaca di un Mundial

    26 Giugno, 2020
    Dopo quarantotto anni dall’inizio della massima manifestazione internazionale di calcio, la Coppa della Fifa sbarca all’aeroporto di Ezeiza, come ad un approdo naturale, immancabile nella terra che tanto ha dato di sé allo “spettacolo più grande del mondo”. Nel passato la federazione argentina aveva tentato più volte di ottenere l’organizzazione della Coppa del Mondo, ricevendo[...]

    Leggi

  •  

    Tra lo sfavore generale

    7 Giugno, 2020
    Il 1974, con la débàcle di Monaco, era costato il posto a Ferruccio Valcareggi (ovviamente). Campione d’Europa nel 1968; vice campione del mondo nel 1970; vittorioso su tutti i campi europei per ben sette anni, zio Uccio aveva dovuto dare un frettoloso, mesto addio alla Nazionale, eliminata al mondiale tedesco nel girone con Haiti, Polonia[...]

    Leggi

  •  

    Gli hippies sfidarono la dittatura

    25 Giugno, 2020
    La storia dei Campionati mondiali del 1978 parte subito male, visto che ad incombere sulla più grande manifestazione sportiva, dopo le Olimpiadi, vi sono delle ombre non indifferenti. Il generale e dittatore Videla aveva reso l’Argentina tristemente nota per la questione dei desaparecidos, prigionieri sequestrati clandestinamente, torturati fino alla morte e, talvolta, gettati in mare[...]

    Leggi

  •  

    I pali listati di nero al Mondiale del 1978

    3 Giugno, 2020
    La Coppa del mondo che si giocò in Argentina, nel 1978, è ricordata all’unanimità come una delle più controverse di sempre – o, quantomeno, del Dopoguerra. La ragione è semplice e drammatica: dal marzo 1976 il Paese, dopo il colpo di stato che depose Isabelita Perón, era governato da una giunta militare sanguinaria, guidata dal[...]

    Leggi

In collaborazione con

© 2020 Il Nobile Calcio. Tutti i diritti riservati