La storia di Bruno Scher, al quale il regime voleva aggiungere una “i”

La storia di Bruno Scher, al quale il regime voleva aggiungere una “i”

Qual è il valore del proprio nome? Si possono sacrificare una promettente carriera e un futuro luminoso per volerlo mantenere, quel nome? Si può decidere di perdere tutto per non rinunciare alle proprie origini, alla propria terra, alla propria dignità? Questa è la...
Vento dell’Est. Il Cagliari e i suoi stranieri

Vento dell’Est. Il Cagliari e i suoi stranieri

Dopo la guerra del 1915-‘18 i danubiani sono stati sicuramente i maggiori esponenti di una scuola calcistica tra le più forti  in assoluto per più di trent’anni. La dissoluzione dell’Impero Austro-Ungarico e la nascita di nuovi Stati non compromisero in nessun...
“L’è arivà l’alter dì da Pola”

“L’è arivà l’alter dì da Pola”

Nella prima gara amichevole che disputò in rossonero contro la Juventus Italia – il 7 settembre 1924, sul terreno casalingo di viale Lombardia – per nulla emozionato, Rodolfo Ostromann scaraventò quattro palloni in fondo al sacco avversario. Come racconta Luca...
La Fiumana che divenne Rijeka

La Fiumana che divenne Rijeka

La Dalmazia ci ricorda sempre il dramma dell’esodo italiano. Quando quelle terre erano italiane, il calcio si identificò soprattutto nell’ Unione Sportiva Fiumana di Fiume (città che da capitale dello Stato Libero di Fiume passò sotto la Reggenza Italiana del Carnaro...