Anche una riserva può diventare un eroe

Anche una riserva può diventare un eroe

Essere portiere di riserva significa essere un po’ filosofo. O meglio, prendere la vita (professionale) con filosofia. Non esiste ruolo più difficile da sostituire: puoi rimanere fermo un campionato intero, seduto in panchina a guardare gli altri e sperare che...
“Lo Bello ci chiese se suo fratello poteva stare in panchina con noi”

“Lo Bello ci chiese se suo fratello poteva stare in panchina con noi”

Nella Fiorentina La storia comincia in una sera d’estate del famoso 1968, quando Andrea Arrica e il presidente della Fiorentina Nello Baglini si incontrano in ristorante. Di quella cena, della carta dei vini (che ebbe il suo ruolo) e del menu (che ne ebbe uno...
Vento dell’Est. Il Cagliari e i suoi stranieri

Vento dell’Est. Il Cagliari e i suoi stranieri

Dopo la guerra del 1915-‘18 i danubiani sono stati sicuramente i maggiori esponenti di una scuola calcistica tra le più forti  in assoluto per più di trent’anni. La dissoluzione dell’Impero Austro-Ungarico e la nascita di nuovi Stati non compromisero in nessun...
“L’è arivà l’alter dì da Pola”

“L’è arivà l’alter dì da Pola”

Nella prima gara amichevole che disputò in rossonero contro la Juventus Italia – il 7 settembre 1924, sul terreno casalingo di viale Lombardia – per nulla emozionato, Rodolfo Ostromann scaraventò quattro palloni in fondo al sacco avversario. Come racconta Luca...
L’Inter scartò Scirea, si fece avanti l’Atalanta

L’Inter scartò Scirea, si fece avanti l’Atalanta

Scirea nasce il 25 maggio 1953 a Cernusco sul Naviglio, nell’hinterland di Milano. È il terzo dei quattro figli di papà Stefano, operaio siciliano alla Pirelli, e mamma Giuditta,  lombarda e anche lei grande lavoratrice. “Io vengo da una famiglia di...