Notizie

  •  

    Più forte di Mancini

    Settembre 15, 2020
    Quando l’estate finisce, forse, Marco dà un’occhiata distratta ai giornali e ricorda i suoi tempi: ricorda gli esordi, ricorda il suo nome su quelle pagine, ricorda le estati delle grandi attese e quelle delle delusioni. O forse no, forse al pallone preferisce non pensarci proprio più, per dimenticare quello che non è stato ma poteva[...]

    Leggi

  •  

    “Tu guarda mio piede, in mio piede ci cantano gli uccelli”

    Febbraio 25, 2020
    “Tu guarda mio piede, in mio piede ci cantano gli uccelli”. Si presentò a Bologna così, con toni soft. Scese dalla Porsche decapottabile, si tolse il caschetto di  cuoio, allentò la sciarpetta di cashmere con un gesto molto cinematografico, guardò con l’occhio a mezz’asta i giornalisti che lo stavano aspettando al campo di Casteldebole e[...]

    Leggi

  •  

    “Non hai una casa?”

    Aprile 30, 2020
    Chi era Óscar Alfredo Ruggeri, El Cabezón, (Rosario, Argentina, 58 anni)? Dal Boca – dove ha giocato al fianco di Maradona – è passato al River Plate per poi finire addirittura al Real Madrid. Con Los Millonarios  vinse la prima Libertadores del club nel 1986, e nello stesso anno anche la Coppa Intercontinentale. Nel 1988 fece[...]

    Leggi

  •  

    Mario Jardel, centravanti triste che non riuscì a salvare l’Ancona

    Febbraio 11, 2020
    Aveva un buco dentro, all’altezza del cuore, giusto dove stanno gli scudetti sulle maglie. Certe volte ci cuciva sopra qualche gol, ma non bastava ad alleggerirgli la pena. Il centravanti triste Mario Jardel soffriva di depressione. Entrava e usciva dalle cliniche con la stessa abitudine alla noia con cui entrava nelle aree di rigore avversarie,[...]

    Leggi

  •  

    Il difensore che parò un rigore a Shevchenko

    Marzo 11, 2020
    Joseph Bowers è stato il primo uomo ad aver provato ad evadere da Alcatraz. Un giorno, dopo aver finito di lavorare presso l’inceneritore dei rifiuti della prigione, si avviò verso la rete metallica. Le guardie gli intimarono più volte di fermarsi ma lui andò avanti, fino alla discordia. Gli spararono e catapultò giù giù da[...]

    Leggi

  •  

    La sgroppata di Felice Centofanti

    Ottobre 16, 2019
    “Il mio calcio è quello di Baresi, Gascoigne, Di Livio, Nunziata, Roberto Baggio. Quello di George Best, magari quello mio. Ma di gioia, allegria e di un attimo di follia sinceramente non ne vedo più” (Felice Centofanti) Se c’è stato un terzino sinistro che non ha passato gli anni ’90 da inosservato, questi è stato[...]

    Leggi

In collaborazione con

© 2020 Il Nobile Calcio. Tutti i diritti riservati

1 2