Notizie

  •  

    Quel calcio povero e popolare tra la polvere e i caseggiati della periferia romana

    Gennaio 13, 2020
    Nascosti tra palazzoni fatiscenti e strutture abbandonate, i campi di calcio in sabbia, terra battuta e sassi hanno scandito il ritmo e la vita dei quartieri di Roma dal 1945 in poi. Una storia in bianco e nero quella del calcio di strada nel dopoguerra tra le sovrappopolate borgate della capitale. Come nelle favelas in[...]

    Leggi

  •  

    Leo Junior sempre innamorato del Pescara e di Pescara

    Gennaio 12, 2020
    Il Pescara e Leo Junior. Arrivò in riva all’Adriatico nel 1987, colse una storica salvezza in serie A raggiunta con ben 4 giornate d’anticipo, non riuscendo purtroppo a ripetere l’impresa l’anno successivo. Era il Pescara del grande Galeone e tra i vari Camplone, Bergodi, Pagano, Slišković e Gasperini c’era anche Leo Junior. Il brasiliano, mai[...]

    Leggi

  •  

    Il segreto di Packie Bonner

    Gennaio 13, 2020
    Un’esortazione irlandese recita così: Trova tempo per aiutare gli altri. La giornata è troppo breve per essere avari. Un popolo intero si era fermato quel pomeriggio con gli occhi fissi sullo stadio Luigi Ferraris di Genova. Una palla gol per Sheedy, una per Raducioiu. Si rimane sullo 0-0 . Poi sul finire, un missile di[...]

    Leggi

  •  

    “Mi chiamo Evaristo”: quel sinistro magico (ma discontinuo) a Barletta

    Gennaio 12, 2020
    In tanti a Barletta ricordano come fosse ieri la stagione calcistica 1988-’89. Dopo un avvio non proprio positivo e un cambio di allenatore, i biancorossi riuscirono a mantenere con sangue e sudore la categoria. Di quella annata ricordiamo calciatori del calibro di Magnocavallo e Vincenzi, ma fra i tanti il nome di Evaristo Beccalossi spicca[...]

    Leggi

  •  

    Quando l’Internapoli era la squadra del Vomero

    Gennaio 13, 2020
    C’ era un tempo in cui gli abitanti del Vomero trascorrevano la domenica pomeriggio insieme. Erano migliaia le persone che, unite, invocavano ad alta voce i nomi dei loro beniamini, i loro eroi che dovevano, a suon di goal, portare in gloria il nome del proprio quartiere. Erano le domeniche sportive degli anni ’60, le[...]

    Leggi

  •  

    Doveva rappresentare la risposta biancoceleste a Falcao, finì all’Avellino

    Gennaio 12, 2020
    Estate 1985. Il mondo del calcio è ancora sconvolto dalla tragedia che allo Stadio Heysel di Bruxelles, il 29 maggio, prima dell’inizio della finale di Coppa dei Campioni tra Juventus e Liverpool, ha visto morire 39 tifosi italiani. Il Campionato è appena stato vinto dal sorprendente Verona di Osvaldo Bagnoli. Sarà, questo, l’unico Scudetto nella[...]

    Leggi

In collaborazione con

© 2020 Il Nobile Calcio. Tutti i diritti riservati

1 57 58 59 133