Notizie

  •  

    Ho visto un posto che mi piace, si chiama Mondo

    11 Aprile, 2020
    La settimana della Cremonese è cominciata malissimo . Il presidente Luzzara si trova nella camera 107 del reparto di cardiochirurgia perchè ha avuto un infarto. Mentre il suo allenatore è andato a Roma a valutare l’offerta di Dino Viola. Poi contro il Palermo un gol di Bonomi e un rigore di Vialli danno il punto[...]

    Leggi

  •  

    Quando la “Cremo” divenne la regina di Wembley

    16 Gennaio, 2020
    Il  27 marzo 1993, i grigiorossi vinsero 3-1 contro il Derby County la terz’ultima edizione del Trofeo anglo-italiano. In panchina Gigi Simoni, che nella stessa stagione riportò la squadra in A. Era “La Cremo” di Turci, Colonnese e Tentoni.     Quel giorno – come ha ricordato Alfredo Alberico su “Sport.sky”–  nello spogliatoio di Wembley[...]

    Leggi

  •  

    Cosa sarebbe stata la Cremonese senza Luzzara?

    18 Febbraio, 2020
    Erano gli anni ’60 e la Cremonese vivacchiava in Terza Serie. Erano lontani i tempi della gloria nella massima serie e nel 1967 era arrivata un’umiliante retrocessione in D dopo 13 stagioni consecutive di C. Domenico Luzzara ereditò il timone della società da Luciano Grandi e al primo tentativo vinse il campionato tornando tra i[...]

    Leggi

  •  

    Ve lo ricordate il baffo della Cremonese?

    14 Gennaio, 2020
    Il periodo tra fine anni ’80 e inizio anni ’90 è stato indimenticabile per i tifosi della Cremo. Furono stagioni intense, di promozioni e successive retrocessioni, in un’altalena di emozioni. Uno dei protagonisti di quei campionati è stato Enrico Piccioni. Mediano, maglia numero 4, un fortino davanti alla difesa, un ruolo in cui conta la[...]

    Leggi

  •  

    Wladyslaw Zmuda, il fenomeno che giocò anche a Verona e Cremona

    6 Febbraio, 2020
    Quando arrivò in Germania per la sua prima FIFA World Cup, nel giugno del 1974, Wladyslaw Zmuda non era solamente sconosciuto al mondo del calcio internazionale, ma in un certo senso sconosciuto anche all’interno della sua nazione. Sette partite e diverse settimane più tardi l’irriducibile difensore fu acclamato come la rivelazione dei mondiali e come[...]

    Leggi

  •  

    Prisciandaro sarà sempre “Jack lo squartaporte”

    2 Gennaio, 2020
    “Il bomber dei poveri”. Quando penso a Gioacchino Prisciandaro, il soggetto di questa biografia calcistica, la prima cosa che mi viene in mente sono i 4 gol segnati in uno storico derby nel campionato interregionale 1999-2000, quando il “Priscia” indossava la casacca granata del Rutigliano. Leggendo i contenuti di questo libro e sfogliando le bellissime[...]

    Leggi

In collaborazione con

© 2020 Il Nobile Calcio. Tutti i diritti riservati

1 2