Notizie

  •  

    Il Bomber di Provincia: “Gabbiano” Gionatha Spinesi

    Agosto 7, 2019
    È la parte romantica e poetica del calcio. Dietro ai grandi attaccanti delle big ci sono loro, una marea di cannonieri che segnano Gol a grappoli  sempre e solo nelle piazze minori del calcio italiano. Grandi con i piccoli, piccoli con i grandi. Classe ’78, lento e macchinoso ma cinico come pochi, dotato di un[...]

    Leggi

  •  

    Gianni Di Marzio, una lunga carriera e quel rimpianto per Ronaldo. Che brucia ancora

    Luglio 3, 2019
    Come calciatore Gianni Di Marzio non ha sfondato, anche se i numeri erano buoni, infatti in sole tre presenze con la maglia dell’Ischia realizzò due gol. Solo una stagione 1962-’63 poi quattro anni dopo ebbe inizio la sua carriera da allenatore, prima come vice nell’Internapoli poi allenando le giovanili del Napoli ed infine fece il[...]

    Leggi

  •  

    Lo chiamavano “saponetta” e non sappiamo se quel soprannome gli sia mai andato giù

    Giugno 26, 2019
    Se ne è andato in silenzio dieci anni fa e lo ha fatto proprio nella settimana di Juventus-Fiorentina, la partita che, il 19 gennaio del 1975, lo rese famoso. E tutto per un rigore parato a “flipper” Damiani. Si era alla 15° giornata di campionato e l’arbitro Serafino di Roma, quando mancava un quarto d’ora[...]

    Leggi

  •  

    Segnare gol a grappoli tra la Serie cadetta e la dura Serie C del tempo

    Giugno 14, 2019
    Giovanni Picat Re, classe 1947, è in testa alla classifica dei “cecchini” del Matera con cinquantadue reti messe a segno in centottantadue presenze, dato quest’ultimo che vale anche il nono posto nella classifica di presenze con la maglia del club. Uno dei più importanti recordman della storia biancazzurra quindi, ma limitarsi a parlare di cifre,[...]

    Leggi

  •  

    “Presidente, al Catania manca l’amalgama”

    Giugno 13, 2019
    Per il calcio di provincia, i primi anni ’80 rappresentarono l’era dei presidenti vulcanici e degli stranieri esotici, delle giornate storiche e delle retrocessioni implacabili. Alle pendici dell’Etna, tutte queste caratteristiche costellarono impeccabilmente la rapida apparizione del Catania, figurante sui titoli di coda del campionato a mo’ di “also starring”, come le comparse del coevo[...]

    Leggi

  •  

    Orazio Russo, il pendolino terribile innamorato del Catania

    Giugno 6, 2019
    Il Catania stava perdendo per due a zero contro il Vicenza. Ad un certo punto però, dalla panchina, l’’allenatore fece alzare un giocatore. Non era particolarmente giovane, né famoso, ma era amatissimo dal pubblico. Si chiamava Orazio Russo. Era un catanese, un tifoso del Catania. Da bambino aveva sognato di essere uno dei quarantamila che sedevano[...]

    Leggi

In collaborazione con

© 2018 Il nobile Calcio di Provincia. Tutti i diritti riservati

1 2 3