Gregucci, l’Angelo del meno nove

Gregucci, l’Angelo del meno nove

Nello sport, come nella vita, ci sono episodi che sanno di vero e proprio miracolo. Per questo non fanno fatica a diventare leggenda e a tradurre l’evento sportivo in vera e propria letteratura. Uno di questi è quella clamorosa salvezza di quella che verrà per sempre...
Scarrone e quell’equivoco chiamato Rivera

Scarrone e quell’equivoco chiamato Rivera

Pierpaolo Scarrone nasce ad Alessandria. Come Rivera. Figlio d’arte (il padre Secondo giocò in B con i Grigi e con il Marzotto negli anni Cinquanta), centrocampista di classe, ambidestro e all’occorrenza anche rifinitore dietro le punte, Scarrone crebbe nelle...
Cavagnetto, il super bomber di provincia

Cavagnetto, il super bomber di provincia

Classe 1945, piemontese di Ivrea, ruolo attaccante, Ezio Cavagnetto, crebbe nel Santhià. Esordì nella serie C 1972-‘73 nella Cossatese, con cui retrocedette in D. Con i piemontesi ottenne nelle successive due stagioni due salvezze.Nel 1975 passò alla Pro Vercelli, con...
Sabato, dal tic toc in campo al tic tac dell’orologio

Sabato, dal tic toc in campo al tic tac dell’orologio

Antonio Sabato, siciliano classe 1958, giocava mezzala o ala ambidestra. Emigrato da giovane al Nord, iniziò a giocare nell’Inter, con cui esordì in serie A il 7 novembre 1976 contro il Torino. A 19 anni fu dato in prestito al Forlì, in serie C. Da titolare condusse...