Il primo torneo internazionale europeo. Che l’Italia vinse due volte
Nov 20, 2022

Dal 1927 al 1960 si disputarono sei edizioni di un torneo riservato a poche partecipanti fisse, tra queste l’Italia, vittoriosa per due volte La prima edizione degli Europei vide la luce nel 1960, sei anni dopo la creazione ufficiale dell’UEFA e fortemente promossa dal suo segretario generale, Henri Delaunay, al quale è intitolata, desideroso di organizzare un torneo continentale fin dagli anni Venti.

11 maggio del 1930, l’Italia conquista il primo trofeo della sua storia

Prima del 1960 tuttavia, come ricorda Domenico Geria nel suo articolo dedicato, esisteva già un torneo per squadre nazionali in Europa, seppur ristretto a poche partecipanti: la Coppa Internazionale.

Dal 1927 al 1960 si giocarono sei edizioni, una di queste venne però interrotta nel 1938, quando una delle sue partecipanti, l’Austria, subì l’invasione da parte della Germania nazista.

Cinque le protagoniste di questo torneo: Austria, Cecoslovacchia, Italia, Svizzera e Ungheria, alle quali se ne aggiunse una sesta, la Jugoslavia, nell’ultima edizione. La formula, molto semplice, prevedeva un girone unico con gare di andata e ritorno.

L’Italia che nel 1927 paereggiò 2-2 a Praga

La prima edizione si disputò tra il 1927 e il 1930 e vide il successo dell’Italia di Vittorio Pozzo, che nell’ultimo match vinse 5-0 a Budapest superando in un colpo ungheresi, austriaci e cecoslovacchi, aggiudicandosi il trofeo. La seconda edizione, nel biennio 1931-1932, ebbe la vittoria dell’Austria con gli Azzurri secondi a causa della sconfitta subita a Praga nell’ultimo incontro.

A cavallo con il primo Mondiale vinto dall’Italia nel 1934 a Roma, si disputò la terza edizione della Coppa Internazionale, tra il 1933 e il 1935, vinta anche questa dalla nazionale di Pozzo, con la decisiva sfida nell’ultima giornata contro l’Ungheria, giocata a Milano, che terminò in parità consentendo agli italiani di rimanere in testa alla classifica.

L’Italia che nel 1930 ottenne la storica vittoria a Budapest contro l’Ungheria

La quarta edizione, iniziata nel 1936, vide la sua brusca sospensione a causa dell’invasione tedesca subita dall’Austria nel marzo del 1938. Al momento dell’interruzione, in testa c’era l’Ungheria con ancora una partita da disputare; tuttavia, l’Italia seconda a -3 doveva ancora giocare ben quattro match. Il titolo non venne assegnato.

Gli Azzurri che nel 1932 giocarono e vinsero a Vienna

La quinta edizione della Coppa Internazionale, la prima post-Seconda Guerra Mondiale, ebbe inizio nel 1948 e si concluse nel 1953. Stavolta l’Ungheria poté festeggiare, trascinata dai gol di Ferenc Puskás; solo il quarto posto per l’Italia, giunta comunque a -3 dai fortissimi magiari che un anno più tardi verranno beffati nella finale del Mondiale in Svizzera dalla Germania Ovest.

1935, l’Italia contro l’Unghera all’ “Arena” di Milano

La sesta e ultima edizione del torneo iniziò nel 1955 e si concluse il 6 gennaio 1960 a Napoli con la partita tra Italia e Svizzera, vinta dagli Azzurri 3-0, uno dei soli due successi ottenuti in quell’edizione terminata al quinto posto, davanti solamente alla Svizzera.

Per la prima e unica volta, il torneo ebbe sei partecipanti con l’inserimento della Jugoslavia, e vide la vittoria finale della Cecoslovacchia con un punto di vantaggio sull’Ungheria. L’Italia recitò il ruolo di arbitro per il titolo, dato che le duellanti dovettero affrontare gli Azzurri nel loro ultimo match: a Praga la Cecoslovacchia vinse 2-1, poi toccò all’Ungheria giocare a Firenze, ottenendo solamente un pareggio.

Biglietto della partita di Coppa Internazionale 1952-1953 Italia-Ungheria, terminata 0-3 con i goal di Hidegkuti e doppietta di Puskás

ALBO D’ORO COPPA INTERNAZIONALE

1927-1930 – Italia

1931-1932 – Austria

1933-1935 – Italia

1936-1938 – sospesa e non assegnata

1948-1953 – Ungheria

1955-1960 – Cecoslovacchia

Condividi su: