Il primo calciatore nato in Africa a vestire la maglia della nazionale francese
Set 6, 2021

È morto all’età di 73 anni Jean-Pierre Adams, ex difensore della nazionale francese. Aveva trascorso gli ultimi 39 anni in coma a causa di un errore dei medici che gli somministrarono l’anestesia durante un’operazione di routine a un ginocchio in un ospedale di Lione. Era il 17 marzo 1982, all’epoca Adams aveva 34 anni.

Era stato un chirurgo a consigliargli l’intervento per risolvere la lesione a un tendine nella parte posteriore del ginocchio. E lui aveva deciso di farsi operare. “Va tutto bene, sono in gran forma”, disse alla moglie Bernadette la mattina dell’intervento con quelle che si sono poi rivelate le sue ultime parole.

Insieme a Marius Trésor

Si dice che il medico che lo prese in sala operatoria quel giorno stesse operando otto pazienti contemporaneamente. “Jean-Pierre sente, odora, sente, sussulta quando un cane abbaia. Ma non può vedere”, aveva detto la moglie nel 2007. Non si è mai svegliato da quel maledetto 17 marzo. Il suo caso finì in tribunale e dopo sette anni i medici dell’équipe che lo operò erano stati condannati per lesioni involontarie.

In carriera ha vestito le maglie di Nîmes, Nizza, Psg, Mulhouse e Chalon. Adams fu il primo calciatore nato in Africa a vestire la maglia della nazionale francese. In coppia con Marius Trésor, aveva formato negli anni ‘70 la celebre Garde Noire, la guardia nera, l’asse portante della difesa della nazionale.

Condividi su: