Notizie

  •  

    Mi ritorni in mente, Luigi Turci

    Gennaio 31, 2019
    Ruolo portiere, di Cremona, classe 1970, esordì in Serie A il 29 agosto 1993, nella partita Juventus-Cremonese terminata 1-0; nell’autunno 1997, passato all’Udinese, difese la porta dei bianconeri nella doppia sfida di Coppa Uefa fra i friulani e l’Ajax. Oltre alla militanza a Cremona, è rimasto sei anni ad Udine. Nel 2002 andò a Genova,[...]

    Leggi

  •  

    Mi ritorni in mente, Giuseppe Catalano

    Gennaio 29, 2019
    Giuseppe Catalano (Potenza, 23 marzo 1960) è ora un allenatore dopo essere stato un centrocampista, all’Udinese dal 1988 al 1990. Ha disputato 5 incontri in Serie A, tre con la Pistoiese nella stagione 1980-’81 (esordio in massima serie il 29 marzo 1981 in occasione della sconfitta esterna col Perugia) e due con l’Udinese in avvio[...]

    Leggi

  •  

    Mi ritorni in mente, Luciano De Paola

    Gennaio 24, 2019
    Crotonese classe 1961, Luciano De Paola giocava come mediano, con compiti prevalentemente di copertura. Cresciuto nelle giovanili del Crotone, con il quale gioca due campionati in Interregionale, si trasferisce nel 1983 al Frosinone in Serie C2 dove resta per due stagioni. Nel 1985 passa al Francavilla, squadra abruzzese che milita in Serie C2 e con[...]

    Leggi

  •  

    Mi ritorni in mente, Franco Superchi

    Gennaio 24, 2019
    Si è soliti dire che l’Hellas Verona ha avuto una buona tradizione di portieri, e Franco Superchi merita sicuramente un posto d’onore fra i più forti numero uno che hanno indossato la maglia gialloblu. Superchi ha attraversato quasi 20 anni di storia calcistica italiana, aprendo la propria carriera in serie A con uno scudetto alla[...]

    Leggi

  •  

    Mi ritorni in mente, Daniele Moretti

    Gennaio 21, 2019
    Centrocampista con spiccate attitudini offensive, ha iniziato la carriera come trequartista; a causa del fisico esile ha successivamente arretrato la propria posizione in centrocampista centrale con compiti di regia, mantenendo comunque la propensione al gioco d’attacco e alla giocata spettacolare. Nelle sue stagioni a Piacenza si è distinto come uomo-assist per i compagni d’attacco (soprattutto[...]

    Leggi

  •  

    Mi ritorni in mente, Pedro Pablo Pasculli

    Gennaio 14, 2019
    Essere campioni del mondo non si inflaziona nel corso del tempo: capita solo a ventitre persone ogni quattro anni. In tutta la storia del calcio, meno di quattrocento persone. Tra quelli viventi c’è l’argentino Pedro Pablo Pasculli, nato a Santa Fe nel 1960 e per sette anni giocatore del Lecce. Fu lui l’autore del gol[...]

    Leggi

In collaborazione con

© 2018 Il nobile Calcio di Provincia. Tutti i diritti riservati

1 4 5 6