Il Derby del Sole e quel gesto di Bagni
Ott 23, 2021

Il Derby del Sole una volta era una festa tra due tifoserie gemellate, poi un gesto di Bagni, ex calciatore azzurro (dopo le vicende dell’anno prima) fece ulteriormente incendiare gli animi e tra le due squadre nacque una rivalità che si protrae ai giorni nostri. In Roma-Napoli del 25 ottobre 1987, col ‘gesto dell’ombrello’ di Bagni verso la Curva Sud si spezzò definitivamente l’idillio tra le due tifoserie

Le sfide tra le due compagini ammontano a oltre 180, e sono state sempre palcoscenico di spettacolo e gol, tra i quali spiccheranno sempre quelli di giocatori come Maradona e Conti e altri grandi bomber che hanno militato in queste due grandi squadre.

Bruno Conti e Diego Maradona

La prima sfida si disputò l’8 aprile 1928, nel corso della prima giornata del torneo, a Campo Testaccio; i napoletani andarono subito a segno con Gontrano Innocenti, ma sul finale del primo tempo i gol di Fasanelli e Cappa ribaltarono il risultato. All’inizio della ripresa l’azzurro De Martino si infortunò, lasciando la sua squadra in dieci uomini; questo permise alla Roma di prendere il controllo della partita e di dilagare, grazie ad altri due gol di Fasanelli, che fissò il risultato della prima sfida tra le due squadre sul 3-1 per i padroni di casa, che si aggiudicarono il primo Derby del Sole.

I giocatori delle due squadre, insieme al direttore di gara Umberto Gama, prima del secondo derby della Coppa CONI del 1928

Negli anni Ottanta le due squadre furono grandi protagoniste di match valevoli soprattutto per andare a vincere il campionato, mettendo in mostra grandi partite, ma soprattutto un grande spettacolo. Come ogni partita di alto calibro che si rispetti, è bene riportare anche i record delle compagini che scenderanno in campo.

Un frangente del derby di campionato del 9 febbraio 1975

Per entrambe la storia parla di molti gol di scarto nelle loro vittorie: il record del Napoli vanta di un 4 a 0 sulla Roma del 1971-‘72, poi replicato nel 1980-‘81; ma ancora una volta è la Roma ad uscirne fuori in maniera positiva: nella Serie A del 1958-‘59, la Roma eclissò la compagnia napoletana con un secco 8 a 0.

Condividi su: