Il Bastia e quella Coppa Uefa che esaltò tutto lo spirito corso
Ott 17, 2021

Contro ogni previsione, il Bastia, la squadra che da sempre rappresenta l’intera Corsica, approda alla finale di Coppa Uefa scavalcando uno alla volta tutti gli ostacoli che trova sul suo cammino.

Jean-François Larios

Partiamo dalla stagione 1976-’77, in cui la squadra, grazie ad un attacco molto prolifico (82 goal segnati di cui 42 messi complessivamente a segno da Dragan Džajić e François Félix), riuscì a raggiungere il terzo posto qualificandosi per la Coppa Uefa.

Johnny Rep 


La squadra, con Johnny Rep in sostituzione di Džajić, raggiunse il quinto posto in campionato, mentre in CoppaUefa, dopo aver eliminato nell’ordine lo Sporting Lisbona, il Newcastle, il Torino, il Carl Zeiss Jena e il Grasshoppers,raggiunse la finale contro il PSV Eindhoven, dove fu battuta nella gara di ritorno a Eindhoven per 3-0 (dopo aver pareggiato per 0-0 la partita di andata a Furiani).

Trentaduesimi di finale

Duello tra Keita e Desvignes

14 Settembre 1977 – Stadio Furiani in Bastia
Bastia – Sporting Lisbona 3-2
Reti: 0-1 Jordao (40), 1-1 Félix (52), 1-2 Fraguito (59), 2-2 Félix (76), 3-2 Félix (83)
Bastia: Petrovic, Burkhard, Guesdon, Orlanducci, Cazes, Lacuesta, Desvignes, Papi, Krimau (Larios 46), Félix, Mariot
Sporting Lisbona: Botelho, Artur, Manaca, Laranjeira, Da Costa (Inacio 17), Vitor Gomes, Fraguito, Baltazar, Manuel Fernandes, Jordao, Keita

28 Settembre 1977 – Lisbona
Sporting Lisbona – Bastia 1-2
Reti: 1-0 Manuel Fernandes (73), 1-1 Rep (86), 1-2 Félix (89)
Sporting Lisbona: Botelho, Artur (Inacio 42), Manaca, Laranjeira, Da Costa, Vitor Gomes, Fraguito, Aelton, Manuel Fernandes, Jordao, Keita (Freire 46)
Bastia: Petrovic, Burkhard (Marchionni 14), Guesdon, Orlanducci, Cazes, Lacuesta (Larios 76), Desvignes, Papi, Krimau (Larios 46), Félix, Mariot

Sedicesimi di finale

L’undici che giocò in Inghilterra

19 Ottobre 1977 – Stadio Furiani in Bastia
Bastia – Newcastle 2-1
Reti: 0-1 Cannell (8), 1-1 Papi (51), 2-1 Papi (89)
Bastia: Weller, Burkhardt, Orlanducci, Guesdon, Cazes, Lacuesta, Desvignes (Franceschetti 10, Larios77), Papi, Rep, Félix, De Zerbi
Newcastle: Hardwick, Kelly, Nulty, Mc Caffery, Nattrass, Cassidy, Barrowclough, Gowling, Graig, Burns, Cannell

2 Novembre 1977 – St James Park in Newcastle
Newcastle – Bastia 1-3
Reti: 0-1 de Zerbi (3), 0-2 Rep (8), 1-2 Gowling (35), 1-3 Rep (67)
Newcastle: Hardwick, Blackhall, Nulty (Bird 55), Mc Caffery, Nattrass, Cassidy, Cannell (Hudson 80), Barrowclough, Gowling, Burns, Graig
Bastia: Weller, Marchionni, Knayer, Guesdon, Cazes, Lacuesta, Orlanducci, Papi, Rep, Félix, De Zerbi (Larios 60)

Ottavi di finale

Le due squadre entrano in campo al “Comunale” di Torino

23 Novembre 1977 – Stadio Furiani in Bastia
Bastia – Torino 2-1
Reti: 0-1 Pulici (24), 1-1 Papi (37), 2-1 Rep (62)
Bastia: Weller, Marchionni, Orlanducci, Guesdon, Cazes, Larios, Lacuesta, Papi, Rep, Félix, De Zerbi
Torino: Castellini, Danova, Caporale, Salvadore, Mozzini, P. Sala, Pecci, C. Sala, Butti, Graziani, Pulici

7 Dicembre 1977 – Stadio Comunale in Torino
Torino – Bastia 2-3
Reti: 0-1 Larios (19), 1-1 Graziani (22), 2-1 Graziani (47), 2-2 Krimau (50), 2-3 Krimau (65)
Torino: Castellini (Terraneo 51), Danova, Caporale, Salvadore, Mozzini, P. Sala, Pecci, C. Sala, Zaccarelli (Gorin 28), Graziani, Pulici
Bastia: Weller, Marchionni, Orlanducci, Guesdon, Cazes, Larios, Lacuesta, Papi, Rep, Krimau, De Zerbi

Quarti di finale

Una fase del match giocato nella Germania Democratica

1 Marzo 1978 – Stadio Furiani in Bastia
Bastia – Carl Zeiss Jena 7-2
Reti: 1-0 Larios (3), 2-0 Papi (41), 3-0 Mariot (57), 3-1 Raab (61), 4-1 Felix (70), 4-2 Raab (74), 5-2 Felix (77), 6-2 Cazes (80), 7-2 Franceschetti (87)
Bastia: Hiard, Marchionni, Orlanducci, Guesdon, Cazes, Lacuesta, Franceschetti, Papi, Larios, Krimau (Felix 67), Mariot (De Zerbi 67)
Carl Zeiss Jena: Zimmer, Brauer, Overmann (Schroeder 50), Weise, Kurbjuweit, Schnuphase, Noack (Krause 34), Sengewald, Toepfer, Raab, Neuber

15 Marzo 1978 – Ernst Abbe Sportfeld in Jena.
Carl Zeiss Jena – Bastia 4-2
Reti: 1-0 Raab (20), 1-1 Papi (26), 2-1 Lindemann (33), 3-1 Vogel (53), 3-2 Krimau (64), 4-2 Topfer (68)
Carl Zeiss Jena: Grapenthin, Brauer, Noack, Weise, Kurbjuweit, Schnuphase, Neuber (Sengewald 77), Lindemann, Raab, Topfer, Vogel
Bastia: Weller, Marchionni, Orlanducci, Guesdon, Cazes, Lacuesta, Franceschetti, Papi, Larios, Krimau, Rep

Seminfinale

La sfida contro il Grasshoppers di Zurigo

29 marzo 1978 – Ardtum Stadion, Zurigo
Grasshoppers – Bastia 3-2
Reti: 0-1 Krimau (18), 1-1 Hermann (22), 2-1 Ponté (32), 2-2 Papi (37), 3-2 Montandon (53)
Grasshoppers: Berbig, Beckerr, Montandon, Hey, Niggl, Weherli, Hermann, Meyer, Sulser, Ponté, Elsener
Bastia: Hiard, Marchionni, Orlanducci, Guesdon, Cazes, Lacuesta, Krimau, Papi, Rep, Felix, Mariot (Larios 54)

12 aprile 1978 – Stadio Furiani, Bastia
Bastia – Grasshoppers 1-0
Reti: 1-0 Papi (67)
Bastia: Hiard, Marchionni, Orlanducci, Cazes, Buckhard, Lacuesta, Larios, Papi, Aussu (Felix 53), Krimau, Mariot
Grasshoppers: Berbig, Becker, Montandon (Nafzger 86), Hey, Niggl, Hermann, Meyer, Bosco, Sulser, Ponté, Elsener (Bachmann 74)

La doppia finale

Il caldo tifo del Furiani
Le condizioni del terreno di gioco prima della sfida

26 aprile 1978 – Stadio Furiani, Bastia
Bastia – PSV Eindhoven 0-0
Reti: –
Bastia: Hiard, Burkhard, Guesdon, Orlanducci, Cazes, Papi, Lacuesta (Félix 55), Larios, Rep, Krimau, Mariot
PSV Eindhoven: Van Beveren, Van Kraay, Krijgh, Stevens, Brandts, Poortvliet, Van der Kuylen, W. Van de Kerkhof, Deyckers, R. Van de Kerkhof, Lubse

Il ritorno in Olanda

9 maggio 1978 – Philips Stadion, Eindhoven
PSV Eindhoven – Bastia 3-0
Reti: 1-0 Willy Van de Kerkhof (23), 2-0 Deyckers (65)
3-0 Van der Kuylen (67)
PSV Eindhoven: Van Beveren, Krijgh, Brandts, Van Kraay (Deacy 79), Stevens, Poortvliet, Van der Kuylen, W. Van de Kerkhof, R. Van de Kerkhof, Deyckers, Lubse
Bastia: Hiard (Weller 75), Marchioni, Guesdon, Orlanducci, Cazes, Papi, Lacuesta, Larios, Rep, Krimau, Mariot (De Zerbi 58)

Il fortissimo marocchino Abdelkrim Krimau 

La sconfitta nella finale di Coppa Uefa significò per la squadra l’inizio di un lento declino delle prestazioni: già l’anno successivo la squadra, pur presentando una formazione sostanzialmente simile a quella della stagione precedente, si classificò in quattordicesima posizione. Un sussulto si ebbe nella stagione 1980-’81, quando il Bastia, con Antoine Redin alla guida della squadra, riuscì ad aggiudicarsi la Coppa di Francia battendo il Saint-Étienne appena laureatosi campione di Francia.

Dopo la partita di Eindhoven l’ Equipe pubblicò le righe del poeta Vittoriu d’Albitreccia “in lingua materna” “… Da Levante a Punente, l’Auropa scummossa hà scupertu una squatra, un’ isula, un populu è i ghjurnali di tutti i paesi indicanu induv’ella si trova a CORSICA ! Dimula franca, hè questa a più bella vittoria di BASTIA!”. 

L’orgoglio dei Corsi

Ed è proprio vero che Papi, Orlanducci e gli altri Leoni hanno dato visibilità e prestigio ad una regione meravigliosa, onorandolo con le loro imprese di campioni per tutta l’Europa.

Condividi su: