Il calcio delle province: il Nola
Mar 24, 2021

Il gioco del calcio a Nola rimarca una tradizione antica, quando e forse più dello stesso Napoli, con il quale fu sempre in lotte avvincenti negl’ultimi anni precedenti e seguenti la Prima Guerra Mondiale. Da un documento cronaca datato 3 novembre 1910 si rileva una notizia veramente interessante; la inaugurazione di una società sportiva, l’ Aquilas Club, la quale annoverava, tra le sue attività, anche una squadra di calcio. Infatti, alle ore 15 dello stesso giorno, ebbe luogo una partita di calcio al Campo Stella con l’intervento di un numeroso pubblico. È questa la prima vera notizia dov’è citata una formazione nolana di calcio (dal giornale “Il Giorno” del 3 novembre 1910). In seguito nessuno altro giornale o documento riporta notizie a riguardo.

Il primo campionato disputato dal Nola fu quello di Terza Divisione 1924-‘25, poi vinto dalla Puteolana. In seguito a questo campionato, il Nola decide di iscriversi al Campionato ULIC nella stagione 1928. Il Nola in quella stagione disputò un torneo prodigioso: vinse prima il girone casertano e poi quello campano, qualificandosi alla finale dell’ Italia meridionale contro il Palermo. I nolani vinsero per 6-1 qualificandosi alla finale Centromeridionale contro la Virtus Roma, campione dell’Italia Centrale, la cui vincente avrebbe affrontato per il titolo il campione del Nord. Il Nola vinse la partita sul campo per 2-0, ma il giudice sportivo lo farà perdere a tavolino per la posizione irregolare di un suo giocatore, Spiltzer.

Il Nola F.B.C. 1927-’28 campione campano U.L.I.C. prima della finalissima meridionale di Palermo
L’A.C. Nola 1937-’38

Dopo una fugace apparizione in Prima Divisione nel 1928-‘29, il Nola ha sempre giocato in ambito dilettantistico, fino alla promozione in Serie C2 nel 1984-‘85. Dopo alcuni anni di buoni risultati in quarta serie, arriva la promozione in Serie C1 al termine della stagione 1989-‘90.

Anni Settanta

Anni ’90: Dalla C1 al crack societario

Parlando sempre dell’oramai scomparso S.S. Nola 1925 possiamo dire che ha partecipato ai campionati di Serie C1 del 1990-‘91 (13° posto), 1991-‘92 (10°), 1992-‘93 (14°), 1993-‘94 (16°, retrocesso e poi ripescato), 1994-‘95 (6°) e 1995-‘96 (16° e retrocesso).

Con quest’ultima retrocessione, il Nola è fallito. Sostituito dal Associazione Calcio Comprensorio Vesuvio Nola, poi nel 2002  vende il titolo alla Juve Stabia e riparte dalla Terza Categoria con la nuova società fondata da ultras ed affezionati al Nola Calcio, lo Sporting Nola 2002. Nel 2004 nasce il Boys Nola. Dal 2006 la società ha cambiato denominazione in A. C. Nola. Nel 2007 nasce l’Atletico Nola militante nel campionato d’Eccellenza Campana. Nel settembre 2009 viene modificato ulteriormente il nome che diventa così  Atletico Nola 1925.

Quando Nola fu invasa dai tifosi del Catania

La Boys Nola 2004 ha vinto il campionato 2004-‘05 di Seconda Categoria e quello 2005-‘06 di Prima Categoria, passando così in Promozione. In questa serie vi resta un solo anno, classificandosi terzo, perché grazie alla fusione con altra società d’Eccellenza, nella stagione 2007-‘08 approda in Eccellenza. Nella stagione 2009-‘10 l’Atletico Nola 1925 partecipa al Campionato d’Eccellenza campana vincendolo, approda così alla Serie D e raggiungendo di nuovo la ribalta nazionale e una categoria più consona alla storia e al blasone della città bruniana.

Condividi su: