Ritorna il campionato in via Filadelfia
Gen 12, 2021

Dopo la tragedia di Superga,  la Federazione assegnò lo scudetto al Torino nonostane mancassero ancora quattro giornate alla fine e i punti di vantaggio sull’Inter fossero solo 4. Ma il presidente granata Ferruccio Novo, queste ultime partite, le volle giocare. Sul prato del Filadelfia di Torino, quella che scese in campo f la squadra giovanile del Grande Torino.

I ragazzi della Sampdoria baciano gli stemmi sulle maglie granata degli avversari del Torino, il 29 maggio 1949.

Ecco cosa scrisse “Tuttosport” il 14 maggio 1949. Salutiamo gli undici giovani che domani, con lo scudetto tricolore appuntato sulla maglia granata, scenderanno in campo per continuare il cammino dei loro indimenticabili fratelli. Essi avranno vicino il cuore di tutti gli sportivi; e siamo sicuri che per volontà, serietà, correttezza, seguiranno la via tracciata dai loro maestri.

Roberto Copernico, la tragedia di Superga fu chiamato con Oberdan Ussello sulla panchina dei granata per portare a termine il campionato, con lo scudetto già assegnato d’ufficio al Torino

La partita Torino-Genoa acquista un significato che trascende i puri valori sportivi, e il pubblico lo sa. Ma sarà anche interessante vedere questa bella e giovanile squadra, su cui i tecnici granata ripongono tante giustificate speranze, essere impegnata dagli allievi del Genoa. È la formazione di Ginevra dove, nei giorni della Pasqua, ha raccolto un netto successo di fronte ai più forti avversari europei; essa raccoglie uomini di sicuro avvenire che un domani, forse non troppo lontano, potrebbero rinverdire le glorie dei caduti.

Sarà bellissimo e commovente il grido di “Forza Toro” che domani riecheggerà sugli spalti di via Filadelfia per questi ragazzi cui sembrerà pesante quel rettangolino di stoffa tricolore cucito proprio sopra il cuore. La compagine granata, che domani sarà in campo nella partita contro gli juniores del Genoa, è formata da giovanissimi nati dopo il 1° gennaio 1930, in massima parte formatasi in seno all’allevamento sociale e che hanno già sviluppato un ottimo senso del gioco. Recenti vincitori del Torneo di Ginevra, scenderanno sul terreno di gioco i seguenti elementi: Guido Vandone (

portiere) – Umberto Motto (terzino destro) – Sergio Mari (terzino sinistro) – Lando Macchi (mediano destro) – Oscar Ferrari (centromediano) – Sergio Lusso (mediano sinistro) – Luigi Giuliano (ala destra) – Andrea Francone (mezzo destro) – Giuseppe Marchetto (centravanti) – Antonio Gianmarinaro (mezzo sinistro) – Alfio Balbiano (ala sinistra) – Riserva: Mario Audisio.

Condividi su: