Classe 1960, Gabriele Savino inizia a giocare in Serie C con la maglia della Pro Vercelli, la formazione sua città, militando poi negli anni seguenti con Novara, Legnano e Carrarese, sollevando con questi ultimi la Coppa Italia di Serie C nella stagione 1982-‘83.

Passa quindi al L.R. Vicenza, con cui esordisce in Serie B l’8 settembre 1985 nella trasferta sul campo del Monza (0-1). Dopo i due anni con i biancorossi si accasa per una stagione alla Lazio, sempre tra i cadetti, cui seguono altre due annate nella stessa categoria con la divisa del Brescia, con cui debutta il 9 ottobre 1988 nella sfida in casa del Bari (0-0).

Con le Rondinelle, nella stagione 1988-‘89 realizza 10 reti, risultando a fine stagione il miglior marcatore della squadra. Nel campionato 1990-‘91 si trasferisce alla Lucchese. La stagione seguente scende di categoria vestendo la maglia del Mantova, in Serie C2, ottenendo un quarto posto in classifica. Nell’annata 1992-‘93 gioca nel Treviso, nel Campionato Nazionale Dilettanti, vincendo la Coppa Italia Dilettanti. La stagione seguente chiude la carriera nel Valdagno.