Notizie

  •  

    La squadra che gioca in riva al Lago d’Orta

    Giugno 19, 2019
    Omegna è una cittadina di circa 15.000 abitanti in riva al Cusio, il piccolo lago noto anche come Lago d’Orta, che è tra i più belli e suggestivi del mondo. La località è famosa per la produzione di casalinghi e per la Festa di San Vito col suo festival di fuochi d’artificio. Anche il calcio[...]

    Leggi

  •  

    “Purtroppo Scaini non era Paolo Rossi”

    Giugno 18, 2019
    Il calcio celebra i suoi eroi quando scompaiono prematuramente. E’ successo con Davide Astori. E prima del capitano della Fiorentina con Piermario Morosini, Jason Mayélé, Renato Curi, Giuliano Taccola e Luciano Re Cecconi. Ed Enzo Scaini? No, l’assurda morte di “Scaio” non la ricorda nessuno. Qualche articolo nei quotidiani delle testate locali in occasione dell’anniversario[...]

    Leggi

  •  

    La Nuorese, i verdeazzurri della Sardegna

    Giugno 19, 2019
    L’Unione Sportiva Nuorese vide la luce nel 1930, ma già dagli anni precedenti il gioco appassionava la gioventù locale. Allora si utilizzava il campetto di “Crapasabba” (situato dove oggi sorge l’Euro Hotel): in quello spiazzo non proprio pianeggiante si accendevano giornalmente furiose mischie alla rincorsa di un pallone di gomma dai rimbalzi imprevedibili.Nel 1928 il Re Vittorio Emanuele mise la[...]

    Leggi

  •  

    Quando la storia si colora di rossonero

    Giugno 18, 2019
    La società nacque nel 1907 con denominazione Unione Sportiva Santangiolina con colori sociali rosso e nero, successivamente, quando assunse denominazione di Sant’Angelo Sportiva dalla stagione di Terza Divisione 1933-’34 alla stagione di Promozione 1948-’49 adottò il bianco per poi tornare ai colori sociali originali dal campionato seguente. I barasini si iscrissero alla F.I.G.C. disputando i primi campionati a livello regionale nel 1928, per poi arrivare a disputare la Serie C alla[...]

    Leggi

  •  

    Severeyns aveva classe, ma in Italia non sfondò

    Giugno 19, 2019
    Negli anni Ottanta spesso e volentieri a frequentare la Serie A c’era il Pisa di Romeo Anconetani, vulcanico presidente abilissimo a pescare nei mercati stranieri sconosciuti che si sarebbero rivelati grandi giocatori (Kieft, Dunga , Simeone e Chamot i più noti). Salvatosi alla fine della stagione 1987-’88 e sfruttando l’apertura alle frontiere che avrebbe portato[...]

    Leggi

  •  

    Chieti, due episodi di una lunga storia

    Giugno 18, 2019
    C’è un modo di dire ripetuto spesso all’interno della tifoseria neroverde, una sorta di intercalare che, più di ogni altro, riesce a rendere meglio il significato di tante delusioni patite, che peraltro non riescono a scalfire un’indissolubile fede nei confronti di un giocattolo che resiste da quasi un secolo nei sogni del mondo pallonaro teatino.[...]

    Leggi

In collaborazione con

© 2020 Il Nobile Calcio. Tutti i diritti riservati

1 95 96 97 140