Notizie

  •  

    Ci manca tanto quel confronto con la storia

    Gennaio 8, 2019
    Non è mai stata una partita come le altre. E non c’entra che sia un derby. Quella tra Casale e Alessandria è una rivalità che non ha mai trovato giustificazione nel fatto sportivo, la partita è sempre stata cattiva per via della storia, come sostiene a ragione Giancarlo Ramezzana (foto sotto), vero cultore del mondo[...]

    Leggi

  •  

    “Si potrebbe formare il più formidabile squadrone”

    Gennaio 8, 2019
    “Con i giocatori usciti da Alessandria ed oggi sparsi ai quattro venti nelle squadre italiane, si potrebbe formare il più formidabile squadrone nostro. E sarebbe uno squadrone che avrebbe anche l’allenatore migliore, poiché Carcano è alessandrino”, ebbe modo di dire Adolfo Baloncieri. Si riferiva ai grandi campioni in maglia grigia. Edoardo Avalle (Alessandria, 27 settembre 1905[...]

    Leggi

  •  

    L’inglese George Smith ad Alessandria

    Gennaio 8, 2019
    Nel 1913 la giovane Alessandria decise di chiamare l’inglese George Arthur Smith come allenatore-giocatore, e la mossa si rivelò azzeccata. Grazie alla sua filosofia calcistica e ai suoi metodi di allenamento, Smith diede vita alla famosa scuola alessandrina, capace di sfornare talenti su talenti; tra loro Adolfo Baloncieri e Carlo Carcano. Londinese di Gray’s Inn[...]

    Leggi

  •  

    “Caliga” morì sul campo così come aveva vissuto

    Gennaio 8, 2019
    Ha legato il suo nome in maniera indissolubile alla Juventus Umberto Caligaris, “Caliga” o “Berto”, come lo chiamavano i compagni di squadra. Prese parte appieno all’epopea juventina degli anni trenta vincendo consecutivamente cinque scudetti con la maglia bianconera dal 1931 al 1935. Umberto Caligaris fece anche parte della spedizione di Vittorio Pozzo ai Campionato del mondo[...]

    Leggi

  •  

    “Leone senza benda” nella battaglia di Highbury

    Gennaio 8, 2019
    Luigi Bertolini è stato uno dei più forti mediani dell’Alessandria, della Juventus e del calcio italiano di tutti i tempi. Campione del mondo nel 1934 entra nella leggenda per essere uno dei leoni di Highbury. In riva al Tanaro gioca 116 volte segnando 6 goal tra il 1926 e il 1931, il periodo migliore per[...]

    Leggi

  •  

    Adolfo Baloncieri, una leggenda

    Gennaio 8, 2019
    A Castelceriolo, in Frascheta, il 27 luglio 1897 nacque Adolfo Baloncieri, uno dei giocatori più forti che abbiano mai vestito le maglia della Nazionale e del Torino. E tra i numeri 10 granata, Baloncieri, è quello più famoso dopo Valentino Mazzola.   Adolfo Baloncieri e Emilio Carli Moretti. Due colonne degli anni ’20: Baloncieri il re[...]

    Leggi

In collaborazione con

© 2018 Il nobile Calcio di Provincia. Tutti i diritti riservati

1 94 95 96