Notizie

  •  

    Camataru. Fu vera gloria?

    Settembre 18, 2019
    Nel calcio poco televisivo e molto casereccio del dopoguerra la voglia di confrontarsi superando i confini era forte. Non a caso negli anni ’50 nacquero le coppe per club e nel 1960 esordì il campionato europeo per squadre nazionali. Anche la voglia di paragoni individuali faceva breccia: in questo, probabilmente, oltre al campanilismo molto pesava[...]

    Leggi

  •  

    Quei vichinghi che stupirono negli anni Novanta

    Settembre 18, 2019
    Fondato in un sobborgo della città norvegese di Trondheim nel 1917, il Rosenborg ha rappresentato la squadra di punta del calcio norvegese negli ultimi anni. Capace di vincere tredici titoli nazionali di fila, tra il 1991 e il 2004, il Rosenborg mise in mostra un gioco offensivo che portò la squadra alla ribalta europea, conseguendo i migliori[...]

    Leggi

  •  

    Il cholismo parte da lontano, addirittura da Pisa

    Settembre 17, 2019
    Ventinove anni fa, l’illuminazione. Era il 1990 quando Anconetani fece arrivare a Pisa dal Velez un giovanissimo Cholo Simeone, e Mircea Lucescu appena lo maneggiò capì subito: “Aveva 20 anni – ricorda il romeno, da pochi giorni ex Ct turco – e tecnicamente non era un fenomeno, giocava solo di piatto. Però sapeva analizzare in[...]

    Leggi

  •  

    Quando Arrigo Dolso andava a ballare al Piper

    Settembre 17, 2019
    “Avevo un debole per il tunnel. Lo feci anche a Ruud Krol, per vincere una scommessa. Avevo 35 anni e giocavo a Grosseto . Se dovessi scendere in campo oggi, tutti dovrebbero tapparsi le orecchie. Altrimenti il pallone lo farei passare anche da lì “. E’ figlio di un operaio friulano. La guerra è appena[...]

    Leggi

  •  

    Cuore Rojo: l’amore per l’Independiente di Avellaneda

    Settembre 17, 2019
    Come i grandi appassionati ben sanno, il calcio in Argentina è dappertutto. Puoi parlarne davvero con chiunque: studenti, taxisti, guide, poliziotti. Ogni pretesto è buono per tirarlo fuori. Al ristorante: “Ciao chicos, cosa mangiate? Vi piace il River?”, o addirittura in Calle Florida, a Buenos Aires, per cercare di attirare la vostra attenzione per un cambio di moneta[...]

    Leggi

  •  

    Il bel vichingo che fece innamorare La Dea

    Settembre 17, 2019
    Qualcuno, soprattutto tra gli avversari, pensava di irriderlo chiamandolo “Marisa”. Un’allusione alla chioma bionda e fluente, ennesima riprova che dalle nostre parti la sostanza deve cedere il passo alle apparenze. Ma lui, il vichingo che svernava sui lidi lusitani e a un certo punto accettò di mangiare pallone e polenta ripartendo dalla periferia dell’impero, di[...]

    Leggi

In collaborazione con

© 2018 Il nobile Calcio di Provincia. Tutti i diritti riservati

1 2 3 84