La Casatese e quell’unica vittoria in campionato
Gen 4, 2023

La storia dell’Unione Sportiva Casatese affonda le sue radici nel 1940, quando a Casatenovo, in provincia di Lecco, viene fondata l’Associazione Sportiva Casatese.

La prima partecipazione dei biancorossi a un campionato ufficiale, dopo un rodaggio in competizioni locali, arriva nel 1945 e, soltanto un anno dopo, nella stagione 194-‘47, la Casatese conquista la promozione nella ex Serie C, l’attuale Lega Pro, prima di retrocedere l’anno seguente.

La Casatese sulle figurine “Panini”

Da qui in poi inizia un’avventura pluridecennale nelle serie minori lombarde, fino alla vittoria del campionato di Promozione nel 1978, che apre alla Casatese le porte della Serie D.

Dopo una stagione di transizione, arriva anche la promozione in C2, conquistata nel 1980, al termine degli spareggi vinti contro Mira e Montebelluna sotto la presidenza di Rinaldo Villa.

La Casatese nei prini anni Sessanta

In seguito alla prima salvezza con tre punti di vantaggio sulla zona retrocessione, però, i biancorossi retrocedono nuovamente in Serie D nel 1982 chiudendo il campionato in diciottesima ed ultima posizione con soli 13 punti in 34 partite, frutto di 11 pareggi ed un’unica vittoria, l’1-0 contro il Seregno del 25 aprile 1982. La squadra in quella stagione risultò inoltre il peggior attacco (9 gol) e la peggior difesa (51 gol subiti) dell’intera Serie C2. La dirigenza della società decise di non iscriversi al campionato.

La mitica formazione della Casatese allo spareggio per la C2 al termine della stagione 1979-’80

Dopo un anno d’inattività, un gruppo di industriali, commercianti e cittadini di Casatenovo decide di far ripartire la storia biancorossa dal basso, dal campionato di Terza Categoria 1983-’84.

Ricordo della stagione 1968-’69

La Casatese riesce però a risalire molto rapidamente: dopo la promozione, ottenuta al primo tentativo, in Seconda Categoria, i biancorossi approdano nel 1988 in Prima Categoria.

1981, la Casatese affronta l’Omegna

Da qui in avanti, la storia della società racconta di una serie di buone stagioni che, tra occasionali retrocessioni e meritate promozioni, l’hanno condotta al campionato di Eccellenza, nella stagione 2015-‘16, passando prima dall’unione nel 2010 col Rogoredo, società di puro settore giovanile, da cui la variazione della denominazione in USD CasateseRogoredo.

Campionato di Serie C2. la Casatese ospita l’Alessandria

Nel 2019-‘20 la squadra, nel frattempo tornata a chiamarsi solo Casatese, centra una storica doppietta vincendo prima la Coppa Italia Dilettanti Lombardia, poi il girone B di Eccellenza, guadagnandosi il ritorno in Serie D dopo quarant’anni. Nella stagione del ritorno in Serie D, si ritrovano a lottare per una clamorosa promozione nella terza serie nazionale salvo poi accontentarsi della quarta piazza in un girone difficile.

Condividi su: