Il portiere che sapeva fare gol
Apr 7, 2021

Un interessante portiere, tra i precursori di un nuovo modo di interpretare questo ruolo, è stato senza dubbio lo slavo Dragan Pantelić, ex guardiano di Radnički Niš e Bordeaux, nonchè rigorista impeccabile. Coraggioso e incosciente nelle uscite basse, notevoli gli interventi in presa alta. Fu un dominatore nella sua area nelle respinte.

Italia Jugoslavia, Torino1980: Dragan Pantelić in presa alta sotto lo sguardo di Bettega
Sulle figurine

Dopo aver iniziato con Rađevac e Grafičar Beograd , Pantelić ha trascorso dieci stagioni con il Radnički Niš dal 1971 al 1981. Ha collezionato oltre 250 presenze nella prima lega jugoslava, segnando 15 gol. In una partita di campionato contro il Velež Mostar, Pantelić ha segnato il gol della vittoria dall’interno della propria area di rigore. Successivamente si è trasferito all’estero in Francia nel Bordeaux, giocando per due stagioni. Dopo aver militato brevemente nel Timok nella seconda lega jugoslava, Pantelić è tornato al Radnički Niš nella stagione 1984-‘85 , prima di ritirarsi dal calcio. Nel 1982, il Bordeaux giocò senza portiere in una partita in trasferta contro il Nantes per protestare contro una squalifica per Pantelić. Il Nantes vinse 6-0, la partita è diventata un punto fermo dei video di “blooper” di calcio.

Ancora in azione contro l’Italia, questa volta anticipa Tardelli
Nel Bordeaux

Il debutto di Pantelić con la nazionale jugoslava risale al 10 ottobre 1979 nella partita contro la Spagna giocata a Valencia valida per la qualificazione ad Euro 1980.

La sua ultima partita risale al 12 settembre 1984 contro la Scozia a Glasgow. Ha indossato la maglia della nazionale per un totale di diciannove partite, segnando due reti su rigore; ha preso parte al campionato del mondo 1982.

Condividi su: