È domenica 28 agosto 1983 e la Samb del compianto mister Roberto Clagluna affronta l’Inter del “sergente di ferro” Gigi Radice nella terza partita del girone 4, primo turno del torneo.

Gran pienone al “Fratelli Ballarin” per l’arrivo dei nerazzurri (prima e unica volta ospite a San Benedetto in gare ufficiali) e, soprattutto di Walter Zenga, ex rossoblù artefice un paio di anni prima dell’ultima promozione in serie B con la Samb di Nedo Sonetti.

Gli spettatori presenti sono oltre 13000, ultimo “Sold Out” (all’epoca questo termine non veniva usato…) dello stadio sambenedettese prima del suo pensionamento (giugno 1985).

28 agosto 1983. Samb-Inter 2-0. In piedi da sinistra Coccia, Faccini, Ipsaro, Ferrante, Petrangeli, Colasanto. Accosciati da sinistra: Gamberini, Catto, Perrotta, Ranieri, Cagni

L’Inter dei Campioni del Mondo Bergomi, Collovati e Altobelli deve vincere per poter sperare nella qualificazione, la Samb ci prova anche se un pari sarebbe oro colato.

I primi 45 minuti terminano 0-0, nella ripresa la meravigliosa doppietta di Paolo Alberto Faccini.

È il 4′ minuto del secondo tempo quando Ferrante subisce un fallo al limite dell’area di rigore nerazzurra. Il gioiellino della Samb Michele Colasanto s’incarica della battuta e tocca per Faccini. Il tiro viene respinto dalla barriera. Riprova l’attaccante che insacca con un tocco millimetrico a fil del palo alla destra di Walter Zenga: tripudio sugli spalti rossoblù ma in pochi credono al miracolo.

È quasi la mezzora e nella Samb entra il martinsicurese Guido Di Fabio (18 anni da compiere otto giorni dopo) tra il tripudio dei molteplici tifosi venuti dalla città truentina.

Trascorrono una decina di minuti ed ecco il raddoppio dell’ex giallorosso: Walterino Perrotta (detto “Juary”)  galoppa sulla fascia destra come un fulmine, è irraggiungibile e crossa al centro per Faccini che bissa il successo personale e della Samb.

La locandina della partita

L’urlo del “Fratelli Ballarin” si propaga fino alla vicina vallata e il “sogno miracoloso” diventa realtà!!!

Samb 2 Inter 0.

Pubblico in delirio e festa grande al triplice fischio dell’arbitro Benedetti di Roma.

Samb-Juventus 2-2

Dopo il pareggio in rimonta in Coppa contro la Juventus 2-2 (21 settembre 1975) e quello in campionato contro il Milan (30 gennaio 1983) la Samb può collezionare un altro risultato storico in gare ufficiali, questa volta con una vittoria contro la gloriosa Inter.

Luigi Tommolini

Vai all’articolo originale