Il 7 marzo 1971 va in scena al “F.lli Ballarin” di San Benedetto del Tronto un derby memorabile.

7 marzo 1971. Samb-Del Duca Ascoli 2-0. In primo piano capitan Paolo Beni

La Samb, dopo una gara strepitosa e perfetta batte l’Ascoli  del giovane allenatore Carlo Mazzone con un perentorio due a zero!

Quella domenica nevica, evento quasi raro visto che si gioca nel mese di marzo!

Il gol di Carnevali

Le marcature sono realizzate dal compianto Giovanni Carnevali (scomparso il 21 dicembre 2011) nel primo tempo e nel secondo tempo dal sambenedettese “di adozione” Alfiero Caposciutti entrato in campo nella prima frazione di gioco a sostituire Rasi picchiato duramente dalla difesa bianconera…

Statistiche alla mano, è il periodo in cui il “F.lli Ballarin” è una vera “rocca inespugnabile”.

La Samb. In piedi da sinistra: il massaggiatore Bernardini, Natalino Faccenda (all.), Bovari, il dirigente accompagnatore Luciano Calabresi, Beni, Franco Catto, Reno, Della Pietra, Carnevali e Caposciutti; accosciati da sinistra Massimo Grassi, Antonioli, Mongardi, Frigeri e Marchini

Con questa gara, infatti, la sua imbattibilità casalinga in campionato (non perde da quasi due anni, dal 23 marzo 1969, Samb-Vis Pesaro 0-1) salirà a 36 partite (in totale 38 gare fino al 2 maggio 1971, Samb-Spal 0-2).

Derby incluso, nelle ultime 35 gare interne (26 vittorie 9 pareggi e nessuna sconfitta!!!) le squadre avversarie segneranno soltanto due reti contro le 51 reti realizzate dai rossoblu.

Rare immagini del derby tra Del Duca Ascoli e Sambenedettese nel 1968 (fonte
Gli Eroi del Calcio )

Luigi Tommolini